NOVITÀ DEL LIBRO BIANCO

Si ipotizza l'assessorato al Welfare, definito «una novità di grande rilevanza», che unisce i due assessorati che si occcupano attualmente di Salute, Famiglia, Solidarietà sociale, Volontariato e Pari opportunità. La delega alle Pari opportunità è stata di recente assegnata all'assessore alla Famiglia, la leghista Cristina Cantù. Un segnale in questa direzione? Verrà poi istituita una nuova Agenzia regionale di controllo, come garante della correttezza. Sono alcune delle novità di questa «revisione» del sistema sanitario lombardo, presentata nel disegno di legge regionale a firma del leghista Rizzi. Vediamo qualche punto. Vengono riorganizzate le Agenzie socio sanitarie territoriali e le Aziende integrate per la salute e l'assistenza. Le Assl saranno ridotte: per esempio, a Milano ce ne sarà solo una e le Assl di Monza e Lecco saranno unificate. Sarà alleggerito il management di Assl e Aisa. Vengono rivisti requisiti e criteri per l'accreditamento, «secondo un principio di dinamicità destinato a incrementare la concorrenza». Viene istituito il Consorzio lombardo dei farmaci. Si parla di siti sperimentali e showroom dei sistemi socio-sanitari, in un confronto con le realtà internazionali.