Nuova Area C, vecchio traffico E presto toccherà ai motorini

Ticket per gpl e metano, 40 accessi ai residenti con gli Euro 3 Metrò anticipata al mattino, Castello aperto a moto e taxi

Marta Bravi

Area C si cambia. Il giro d vite sugli ingressi in centro arriverà già a fine mese. Obiettivo: fluidificare il traffico nella Cerchia dei Navigli per alleggerire l'impatto dei cantieri M4. Palazzo marino pensa così di tagliare 7mila ingressi al giorno, pari all'8 per cento». Pagheranno il ticket i mezzi a gpl e metano, sarà vietato l'ingresso in centro ai veicoli Diesel euro 3 e 4 e il carico e scarico merci dalle 8 alle 10, i bus turistici pagheranno tra i 100 e i 200 euro. Parallelamente sarà riaperta la circolazione - solo per residenti, taxi e moto, in piazza Castello -, mentre la metropolitana anticiperà di 30 minuti le corse, aprendo alle 530. Queste le principali linee guide illustrate ieri dal sindaco Beppe Sala e dall'assessore alla Mobilità Marco Granelli. Le linee di indirizzo saranno sottoposte al parere del municipio 1 e al tavolo con le parti sociali convocato per settimana prossima, se ne discuterà alla capigruppo (il provvedimento non passerà dal consiglio) e poi andrà in giunta a fine mese.

PIAZZA CASTELLO

Per alleggerire il traffico su Foro Bonaparte il Comune intende riaprire piazza Castello ai veicoli dei residenti, alle moto e ai taxi nel tratto compreso fra via Quintino Sella e via Ricasoli. I capolinea dei tram 4 e 19 saranno spostati, mentre saranno rivisti i tempi dei semafori di largo Cairoli, con particolare attenzione all'intersezione con via Cusani.

MEZZI GPL E METANO

I mezzi a gpl e metano, considerati poco inquinanti fino a oggi, pagheranno il ticket di ingresso da febbraio. La motivazione? «Questi mezzi non sono aumentati nel tempo. Tradotto: non hanno usufruito della gratuità per entrare spesso nel centro storico - spiega l'assessore Granelli - e ormai inquinano come i motori benzina di ultima generazione».

DIESEL EURO 3 E 4

I diesel euro 3 attualmente sono banditi dal centro, ma non quelli dei residenti. Fino al 15 ottobre 2017 potranno accedere 40 volte (gratis) in Area, dopodichè saranno banditi. Divieto di accesso al centro per i diesel euro 4 senza fap adibiti al trasporto merci. I diesel Euro 4 senza fap per il trasporto persone da febbraio non potranno più circolare in centro tranne residenti, forze dell'ordine e bus turistici (che potranno entrare fino al 15 ottobre 2018).

COMMERCIO

Divieto di accesso in area c per i veicoli immatricolati per il trasporto cose, ad eccezione dei veicoli elettrici e per il trasporto di derrate con temperatura controllata.

BUS TURISTICI

I bus turistici Euro 5 o superiori doveranno pagare 100 euro per entrare nel centro storico, 200 euro gli euro 4. Il pagamento del ticket darà diritto alla sosta gratuita nelle aree esterne ad area C.

SOSTA

Palazzo Marino intende anche cancellare posti auto nella cerchia. Obiettivo: eliminare le auto dalla superficie e farle parcheggiare nei garage sotterranei (occupati solo per il 30%), dedicare spazi a moto e motorini.

MILANO ROMANA

Tra le misure la riapertura di via Luini, la cancellazione della corsia preferenziale nel tratto di via De Amicis tra via Olona, e via San Vittore.

MOTO E MOTORINI

In arrivo una stangata anche per le due ruote. L'assessore Granelli ha anticipato che in un prossimo step potrebbe essere il pagamento del ticket. «Anche le due ruote contrsbuicono all'inquinamento» la motivazione.