"Le nuove frontiere della pittura" a Milano: 34 dipinti da 34 artisti

Fino al 25 febbraio, la Fondazione Stelline di Milano ospita la prima grande esposizione internazionale realizzata in Italia sulle nuove tendenze della pittura figurativa contemporanea

Aperta fino al 25 febbraio alla Fondazione Stelline di Milano "Le Nuove Frontiere della Pittura", la grande mostra internazionale a cura di Demetrio Paparoni, incentrata sulle nuove tendenze della pittura figurativa contemporanea in area europea e asiatica.

"Le nuove frontiere della Pittura" riunisce i dipinti di grande formato di ben 34 artisti provenienti da 17 Paesi, nati perlopiù dopo il 1960 ma consolidati sulla scena artistica internazionale. Si tratta della prima grande esposizione internazionale realizzata in Italia interamente dedicata alla pittura figurativa odierna: riunire tutte le opere sotto un unico tetto testimonia quanto la pittura abbia ancora molto da dire.

Oltre a porre in evidenza il carattere innovativo e l’incidenza che la pittura riveste oggi nello scenario artistico internazionale, la mostra si qualifica infatti come un momento di riflessione sull’arte dei nostri giorni. Si continua ad assistere a stili diversi e variazioni che definiscono le singole personalità degli artisti. E l'esposizione li mette così in evidenza.

Partecipando sarà possibile riscoprire l'attualità della pittura figurativa attraverso le opere in mostra di Francis Alÿs, Michaël Borremans, Kevin Cosgrove, Jules de Balincourt, Lars Elling, Inka Essenhigh, Laurent Grasso, Li Songsong, Liu Xiaodong, Victor Man, Margherita Manzelli, Rafael Megall, Justin Mortimer, Paulina Olowska, Alessandro Pessoli, Daniel Pitín, Pietro Roccasalva, Nicola Samorì, Wilhelm Sasnal, Markus Schinwald, David Schnell, Dana Schutz, Vibeke Slyngstad, Anj Smith, Nguyê˜n Thái Tuâ´n, Natee Utarit, Ronald Ventura, Nicola Verlato, Sophie von Hellermann, Ruprecht von Kaufmann, Wang Guangyi, Matthias Weischer, Yue Minjun, Zhang Huan.

La mostra "Le Nuove Frontiere della Pittura" è visitabile fino a domenica 25 febbraio 2018 con i seguenti giorni e orari di apertura: da martedì a domenica, dalle ore 10 alle 20. Il biglietto ha un costo di 8 euro (intero) o 6 euro (ridotto).

Disponibile in loco anche l'originale ed esclusivo catalogo edito da Skira che, oltre al saggio introduttivo del curatore Demetrio Paparoni e alle riproduzioni delle opere esposte alla mostra, include testi teorico-esplicativi sugli artisti e sulle opere scritti da Maria Cannarella, Pia Capelli, Elena Di Raddo, Alessandra Klimciuk, Tone Lyngstad Nyaas, Gianni Mercurio, Rischa Paterlini, Giulia Pra Floriani, Lorenzo Respi, Sabina Spada, Luigi Spagnol, Alberto Zanchetta e Giacomo Zaza.

Commenti
Ritratto di Angelo Rossini

Angelo Rossini

Dom, 21/01/2018 - 14:19

Ecco una mostra degna di essere definita d'Arte e che difficilmente sarà compresa da chi vede capre dappertutto.