Nuove piste ciclabili al Parco Nord Polemica sulle passerelle di accesso

Entro un anno all’interno del Parco Nord, il polmone verde tra Milano, Cinisello Balsamo, Sesto San Giovanni, Bresso e Cormano, faranno la loro comparsa una decina di chilometri di nuove piste ciclabili. Per gli amanti della bicicletta, però, il problema sarà raggiungere i percorsi.
Se, infatti, dovrebbe essere questione di giorni l’apertura della passerella su viale Fulvio Testi, su territorio sestese, a essere nell’occhio del ciclone sono le altre vie di accesso poste a scavalcare grandi arterie. Cusano Milanino ha chiesto un percorso per accedere al parco. La passerella sopra l’autostrada A4 al confine tra Cinisello e Bresso avrebbe così dovuto far fronte all’«isolamento» della «città giardino». A mettere i bastoni tra le ruote ai lavori del cda, guidato da Ignazio Ravasi, la giunta di centrosinistra di Cinisello. «Diverse vedute politiche - spiega Ravasi -. Noi abbiamo fatto tante pressioni per far sì che i lavori per la passerella, dopo un lungo iter, possano essere appaltati mettendoci così in condizione di iniziare a breve la posa dei due ponti». Il progetto scontenta i residenti di via Petrarca: «Il ponte sorgerà a pochi metri dalle case». Insieme ai lavori, sono bloccati i 600mila euro stanziati da Provincia e Cinisello. Altre proteste suscita il parcheggio che sorgerà dietro l’ospedale Bassini.
A procedere speditamente rimane solo la passerella Fermi, in territorio milanese, che collegherà il parco con Affori. Venerdì il via ai lavori.