Nuovo blocco del traffico ma la sinistra è già pentitaCrociata ambientalista controvoglia

(...)E non è nemmeno credibile che questo sia il modo migliore per rieducare i milanesi al rispetto dell'ambiente. Tutta roba vecchia, da rottamare. E così la prossima domenica sarà l'ultima in monopattino. Pensate se a giubilare la giornata no-smog fosse stato un sindaco tipo Letizia Moratti o Gabriele Albertini. Ve le immaginate le anime belle del progressismo più salottiero alzare alte le grida di sdegno? Perché i poveracci la domenica a piedi restano nelle periferie che diventano ancor più deserte del solito. E le palle gli girano a elica. E invece no. È stata proprio la giunta più sinistra che Milano abbia avuto a dire basta. «Nel prepararci a godere la Domenica a spasso - sentenzia Carlo Monguzzi (nella foto), il Verde diventato arancione e nel suo passaggio al Pd premiato con la presidenza della commissione Mobilità - non possiamo che dare ragione alle preoccupazioni dell'assessora Bisconti (con la “a” per carità, ndr). Mentre siamo costretti a tagliare i servizi per gli anziani non possiamo permetterci di investire 250mila euro per ciascuna di queste giornate». Fan 250mila euro, ma se fossero state vere tutto quello che raccontavano Pisapia e compagni, non sarebbero stati i quattrini meglio spesi?