Il Nuovo punta sul musical Elio diventa un goffo Re Artù

Poche le opere tradizionali, molta comicità, tre balletti Apertura fuori stagione con l'omaggio a Mia Martini

Musica, comicità e tanto ma tanto musical: il Teatro Nuovo resta fedele alla propria libertà di proposta mantenendo il fil rouge di una leggerezza intelligente. Il palcoscenico di piazza San Babila apre con un prologo particolare: in data unica il 24 settembre va in scena Buon compleanno Mimì, omaggio a Mia Martini per ricordare la cantante scomparsa, il cui compleanno cade il 20 settembre. Tra racconti e immagini inedite della sua vita pubblica e privata, la serata è condotta musicalmente dalla «Mimì Sarà Band». La stagione prende il via il 29 settembre con il musical all'esordio assoluto Musica ribelle (fino all'8 ottobre), opera rock con musica dal vivo che testimonia la parabola artistica e politica di Eugenio Finardi, voce simbolo del post-68 italiano e milanese.

Gli altri musical del cartellone 2017-18 vanno dalle certezze alle scommesse: tra le prime, il classico La Febbre del Sabato Sera (3-12 novembre) in una nuova versione studiata per il 40esimo dall'uscita del film con John Travolta e le immortali canzoni dei Bee Gees. Un altro titolo che negli ultimi anni si sta guadagnando i galloni del classico è il colorato Hairspray (2-18 febbraio): prodotto dal Teatro Nuovo, con Giampiero Ingrassia protagonista e band dal vivo, lo show vincitore negli States di 8 Tony Awards è stato a sua volta un film di successo con Zac Efron e John Travolta. Cinema e musical flirtano anche ne La Famiglia Addams (9-25 marzo), nuova produzione in arrivo da Parigi. Terzo breve ritorno al Nuovo in poco più di un anno è quello dell'applaudito Jersey Boys (16-18 gennaio), regia di Claudio Insegno, sulle musiche di Frankie Valli e dei Four Seasons, mentre Cinderella (16-23 dicembre) ispirato alla fiaba delle fiabe è il titolo più adatto alle famiglie.

Due i titoli-scommessa: Spamalot (17 novembre6 gennaio) e Robin Hood Il Musical (6-15 aprile). Il primo è una parodia ad alto tasso comico del mito della Tavola Rotonda scritto dai britannici Monty Phyton. Nella versione italiana, diretta da Claudio Insegno e riarrangiata da Rocco Tanica, c'è nientemeno che Elio nel ruolo di Re Artù. Il secondo segna invece il ritorno sulle scene di Manuel Frattini nel ruolo del Principe dei Ladri. Tra i concerti sono attesi Massimo Ranieri (19-22 ottobre), gli Harlem Voices con il loro gospel natalizio (24 dicembre) e il Concerto di Capodanno con l'Orchestra «Musica in Scena» diretta da Paolo Marchese. La comicità è affidata ad Ale & Franz, per un atteso ritorno a ottobre (dal 24 al 29) con Tanti Lati, Latitanti, del duo proveniente dal tv show «Made in Sud» Arteteca (19-23 dicembre), di Made in Sud Live (9-14 gennaio), del satirico Giorgio Montanini (4 febbraio) e infine di Barbara Foria direttamente da «Colorado» (4-13 maggio). Comicità anche con la commedia Due donne in fuga (19-28 gennaio) interpretata da due primedonne come Marisa Laurito e Iva Zanicchi. A completare il cartellone i balletti Lo Schiaccianoci e Il lago dei Cigni (7-8 gennaio) e il Ballet Flamenco Espanol (5 febbraio).