Oggi ultima domenica a piedi: scatta la disubbidienza civile

DomenicAspasso? No grazie. Alle parole oggi il consigliere comunale leghista Alessandro Morelli fa seguire i fatti. Negli orari in cui è stato imposto il blocco del traffico (dalle 10 alle 18) salirà sulla sua auto e farà quello che deve fare. È la sua forma di «disobbedienza civile» verso quella che ritiene un'ingiustificata restrizione alla libertà personale. È pronto anche a rischiare la multa di 155 euro. Ma è altrettanto pronto a fare ricorso per sostenere la sua tesi. «È l'ennesima prova di forza della giunta Pisapia che ritiene di essere il padrone della città - spiega - Io userò l'auto per andare in via dei Missaglia e in seguito alla Barona e in via Gallaratese. Sono convinto di rappresentare centinaia di migliaia di milanesi che minacciati dalle contravvenzioni non possono che cedere all'ennesimo sopruso del sindaco tutto tasse e divieti. È una scelta puramente politica che vuole colpire le libertà dei milanesi». Su quella che potrebbe essere l'ultima domenica a piedi piove e non solo acqua come annuncia il meteo, ma anche la polemica visto che ognuna di queste domeniche costa 250milaeuro.