«Ogni 2-3 mesi una delibera pro Arci». La battaglia in zona 3Contributi e patrocini

Il Comune è in rosso e i Consigli di zona protestano per la mancanza di fondi. In questo contesto nasce la polemica sulle delibere che hanno oggetto iniziative dell'Arci. Siamo in zona 3, e oggetto della battaglia sono i patrocini a vantaggio della storica Associazione ricreativa e culturale Italiana, riconosciuta da tutti come «di sinistra. «Sembra che ogni due-tre mesi il Consiglio debba deliberare un contributo, o sostenere un'iniziativa di un circolo Arci, in questo caso con sede fuori dalla nostra Zona». Chi parla è Gianluca Boari, consigliere eletto con il Pdl e poi passato al Nuovo centrodestra. Ha sollevato in passato la questione e ora sottolinea le recente approvazione di altre due delibere. L'ultima il 6 febbraio, avente ad oggetto «patrocini e iniziative della commissione Cultura», prevede uno stanziamento di 1.073 euro per l'iniziativa «Parole, musica e spettacolo nella giornata internazionale delle donne» un concerto tributo organizzato in collaborazione con Arci Metromondo. A settembre altra delibera per l'organizzazione di un'altra manifestazione con un circolo Arci: «La città dei narratori, la legalità a teatro». Non risultano oneri diretti ma Boari fa notare la stampa del materiale pubblicitario a cura della Civica stamperia. Ovviamente nel corso del 2012 e dei primi mesi del 2013 altri provvedimenti erano state oggetto di polemiche: per andare indietro di circa un anno e mezzo, delibere del genere si ritrovano il 27 settembre 2012, il 22 novembre 2012, il 29 novembre 2012 e infine il 16 maggio 2013.