Ogni giorno in città si contano 71 schianti. Nel 2006 i morti sono stati 92, quattro in più dell’anno prima. Calano invece i feriti Strade e incroci pericolosi: ecco la lista nera Sono 30 i punti critici della viabilità cittadina: a rischio pedoni e c

Quindici strade e altrettanti incroci da attraversare con la massima prudenza: mappa delle zone da «bollino rosso» della città, stilata dalla polizia locale in base al numero di incidenti, morti e feriti registrati nel triennio 2004-2006. Nell’ultimo anno gli incidenti sulle strade milanesi sono stati 26.188, la bellezza di settantuno al giorno. Più alta la media di quelli con feriti, più o meno gravi: 14.952 contro gli 11.236 in cui le persone coinvolte l’hanno scampata senza dover ricorrere a cure mediche. Rispetto al 2005 è diminuito il numero degli incidenti (due anni fa erano stati 27.012), ma è aumentato il numero dei morti: ben novantadue, quattro più rispetto l’anno precedente. Sotto accusa è finita la guida pericolosa: se nel 2006 è diminuito il numero di multe rispetto al 2005, è contemporaneamente aumentato il numero di contravvenzioni per passaggio con il semaforo rosso e sono state oltre trentanovemila le multe comminate per eccesso di velocità.