Opera San Francesco sempre in prima linea

Nel 2014 serviti circa 900mila pasti e servizi di prima necessità

L'indigenza è una condizione non così rara e la fila delle persone che hanno davvero bisogno di un aiuto, italiani inclusi, si allunga sempre di più.

L'Opera di San Francesco per i Poveri, attiva da anni su tutto il territorio nazionale, si occupa dei più disagiati prestando loro servizi di prima necessità.

I numeri relativi al 2014 parlano chiaro: alla mensa sono stati serviti 869.516 coperti (con un netto aumento rispetto al 2013), l'affluenza alle docce ha registrato un incremento per un totale complessivo di 37.359 ingressi, mentre i servizi di guardaroba si sono stabilizzati su una media giornaliera di 55 richieste, per un totale, nel 2014, di 12.597 cambi d'abito.

Le impellenti esigenze degli utenti, muniti di tessera rilasciata dopo una breve verifica delle loro condizioni reali e della loro necessità, sono così soddisfatte grazie ad un'opera di volontariato che vanta ben 700 operatori e grazie alle donazioni dei privati che offrono un valido supporto economico ad un'operazione di grande generosità e altruismo.

Dando un'occhiata ai primi dati del 2014 un numero che fa riflettere è quello delle 29.938 tessere rinnovate: è un altro chiaro messaggio da parte di una larga fetta di popolazione che per sopravvivere conta sempre di più ed esclusivamente sui servizi di Opera San Francesco, annoverata tra le 20 onlus (tra le migliaia a livello nazionale) che partecipa alla raccolta del 5 per mille.

L'«Osf» è riuscitA a usufruire di quasi un milione e mezzo di euro per l'acquisto di cibo (3mila pasti al giorno), per visite mediche (più di 40mila all'anno), per servizi per l'igiene personale (oltre 67mila ingressi alle docce) e ancora, farmaci e abiti distribuiti, servizi di assistenza, progetti di ospitalità e di prevenzione. Come comportarsi, quindi,davanti alla dichiarazione dei redditi? Basta una firma dei nella casella «Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale» per destinare il 5 per mille all'«Opera San Francesco per i Poveri», scrivendo nell'apposito spazio il codice fiscale di questa benemerita Onlus.