Al Palazzo del ghiaccio in scena (e in tavola) la fiera dei «gastronauti»

Da oggi fino a lunedì 200 artigiani del gusto presentano eccellenze regionali da tutt'Italia

Jessica Bordoni

La verità, vi prego, sulle materie prime. La quinta edizione della manifestazione «Milano Golosa» curata dal giornalista Davide Paolini, alias il Gastronauta, è tutta dedicata al tema della purezza in cucina e dell'integrità degli ingredienti. Da oggi a lunedì 17 ottobre il Palazzo del Ghiaccio di via Piranesi 14 ospiterà circa 200 espositori-artigiani del gusto provenienti da tutta Italia e pronti a far assaggiare al pubblico le loro ghiotte specialità regionali. Un tour di eccellenze dalla A dell'Acetaia Giusti di Modena, fino alla Z del Zolla14 Organic Farm Project di Carbonera, nel Trevigiano, con la presenza di molti Consorzi di qualità come quello della cipolla di Tropea e del vino Chianti Classico. Il biglietto d'ingresso è di 10 euro a persona, ridotto a 5 euro per i bambini dai 6 ai 12 anni e gratuito fino ai 5. Stand dopo stand, «Milano Golosa» accontenta tutti i palati: dagli amanti dei formaggi e dei salumi, fino ai cioccolato-addicted, ma anche chi apprezza i sapori piccanti e agrodolci. Tra le novità in assaggio quest'anno c'è il trombolotto, ovvero un condimento naturale ai profumi di olio, limone trombolotto di Sermoneta e varie erbe, la cui ricetta trova origine nelle antiche preparazioni dei monaci cirstercensi. E poi la pizza crunch di Renato Bosco, l'originale Tortapistocchi di Firenze e la torta Barozzi della Pasticceria Gollini di Vignola. Tra le chicche regionali troviamo anche le mostarde di Emilio Stroppa nel Bergamasco, le dolci creazioni della Pasticceria Sartori di Erba, gli oli pregiati del Frantoio Valtenesi di Polpenazze del Garda; e ancora i tartufi del marchio Grazioli di Milano e le creazioni dei Fratelli Longoni di Carate. «Milano Golosa» offre anche un ricco calendario di approfondimenti, show cooking, laboratori e workshop dedicati alle materie prime. Tra gli special guests della quinta edizione ci sono l'attrice Laura Torrisi e la food-blogger Sonia Peronaci, che interverranno sul tema del gluten free in collaborazione con Schär, azienda altoatesina leader nel comparto dei prodotti senza glutine. Ancora, lo chef stellato Pietro Leemann porterà la sua esperienza di alta cucina naturale con piatti vegetariani e vegan. Da non perdere anche l'incontro con l'esperta di foraging Valeria Margherita Mosca, che con il suo progetto «Wood*ing» sta promuovendo la cultura dell'alimentazione a base di cibi spontanei selvatici.