Palazzo Marino: «C'è allerta neve, è meglio usare i mezzi pubblici»

L'allerta neve questa volta è più che un allerta. Buona parte dell'Italia settentrionale è già stata investita dall'ondata di freddo che arriva dall'Artico e da oggi dovrebbe toccare a Milano.
E così Palazzo Marino corre ai ripari innanzitutto con un invito che «suggerisce» ai milanesi di non usare l'auto ma di «preferire i mezzi pubblici» e poi con un piano neve che è pronto a scattare percontenere i disagi. Secondo il Centro Funzionale della Regione Lombardia sarà emergenza neve almeno fino a domani quando, nel corso della giornata, per il rialzo delle temperature potrebbe iniziare a piovere e quindi lentamente la situazione dovrebbe tornare alla normalità. Ma la città si organizza.
Da Palazzo Marino segnalano che da ieri sera alle 22.30 è attivo il Centro operativo comunale (Coc) per il monitoraggio delle strade e delle precipitazioni nevose e che i mezzi meccanici per la salatura e la spalatura della neve sono pronti da giorni e sono già entrati in azione. NOn solo. Previsto anche un piono per coordinare gli interventi degli spalatori nei luoghi più sensibili e di maggior passaggio della città, come le sedi tramviarie e viarie dei mezzi pubblici, le fermate Atm e le scalinate di ingresso alle stazioni della metropolitana, le scuole, gli ospedali.
Tutto pronto insomma per far sparire la neve il più in fretta possibile con buona pace dei più romantici e dei più piccini.