Parchi, le multe ai milanesi fanno vergognare il Comune

Da Affori ai giardini di San Simpliciano, nel cuore di Brera fino a piazza Aspromonte. I residenti protestano per le aree verdi invase da barboni, rom, peruviani che nel weekend si ubriacano e scatenano le risse. La richiesta che arriva da tutte le zone è comune: più controlli per poter trascorrere in tranquillità del tempo nei parchi cittadini. Qualche anziano fa presente che vorrebbe sedersi sulla tal panchina ma non può, è occupata da panni e oggetti stesi da un clochard. Che non sta lì da un giorno, ma magari da mesi, insomma non sarà sfuggito ai vigili. Che invece sono stati pronti ad agire, come ha raccontato il Giornale due giorni fa, al parco Solari dove un papà si è preso una multa da 240 euro perchè non aveva presentato (con un mese d'anticipo) la richiesta di occupazione del suolo pubblico per organizzare una festina di compleanno per il figlio. Il Comune forse dovrebbe indirizzare meglio i controlli. O, equamente, far rispettare la stessa regola a tutti: si devono pagare due marche da bollo da 14,62 euro per prenotare l'area verde? Si vadano a riscuotere da nomadi e abusivi.

Commenti
Ritratto di Fr3di

Fr3di

Mer, 26/06/2013 - 17:44

Le marche sono ora di 16 euro .. Confermo che questa amministrazione tralascia completamente di punire gli abusivi e chiassosi, perfino nei parchi del centro e su esplicita chiamata di protesta ed invece multa i milanesi, non solo al parco e non solo i bambini. Complimenti ! I risultati sono descritti nell'articolo, per non parlare dei personaggi ai semafori ..

ferry1

Gio, 27/06/2013 - 12:20

Fossero solo le multe,dobbiamo pagare l’IMU anche per coloro che si sono auto costruite le ville in barba a qualsiasi regolamento,il biglietto del tram maggiorato per venire incontro a coloro che non lo pagano ma che hanno urgenti affari da sbrigare nei mezzanini della MM oppure in centro o alla stazione centrale,la Tares alle stelle per poter pulire i campi nomadi regolari e non,addizionali IRPEF per pagare i danni causati dai pacifici cortei no-global,no tav,no tutto e cancellare le opere d’arte dipinte sui muri e/o sui mezzi pubblici cittadini e forse ho dimenticato qualcosa. Fino a quando vogliono abusare della nostra pazienza ?IL limite è stato ormai raggiunto.