Parisi mette d'accordo Salvini e Alfano

Leader leghista entusiasta: «Vinciamo». Domani l'incontro del candidato con Ncd

Si proclama laico e ottiene l'appoggio convinto anche dei cattolici. Incassa l'adesione di Fratelli d'Italia ma anche la considerazione di «Mondoperaio». Riceve il sostegno entusiasta di Matteo Salvini ma anche l'appoggio convinto del Nuovo Centrodestra. Stefano Parisi è sul punto di compiere un'operazione notevole: mettere d'accordo tutti.Domani il candidato sindaco del centrodestra alle 18 incontra il Nuovo centrodestra all'hotel Marriott di via Washington. Con lui ci saranno il ministro dell'Interno Angelino Alfano e il capogruppo di Area popolare Maurizio Lupi. Ma il sostegno dei centristi sembra non escludere quello - altrettanto convinto - dei leghisti, che hanno già incontrato Parisi due volte, con esiti incoraggianti e reciproca soddisfazione. Salvini, partecipando a un convegno sulla «Milano del futuro», ne ha parlato anche ieri, in questi termini: «Quella di Stefano Parisi è una candidatura forte». «Parisi a Milano mi convince e vince». Ieri sono tornati in piazza anche i Fratelli d'Italia, che hanno chiesto ai milanesi quali siano le loro esigenze, ottenendo 400 sottoscrizioni in 4 ore nel mercato di via Fauchè e nel pomeriggio in San Babila. All'ex vice sindaco Riccardo De Corato il compito di tirare le somme.Su politiche fiscali, sicurezza e famiglia il centrodestra sulle priorità è unito. E la compattezza, sul fronte politico, parrebbe confermata anche dall'accordo in dirittura d'arrivo sui candidati presidente nei nove consigli di zona.