Parisi-Sala, scintille su Expo

Il candidato dei moderati: «Commercianti danneggiati». E il rivale gli dà del matto

Botta e risposta pepato tra i due candidati sindaco Stefano Parisi e Giuseppe Sala. Il tema? L'effetto di Expo sui negozi e sui ristoranti in città. Per Parisi un danno enorme, soprattutto quando si è decisa l'apertura serale a 5 euro. Ma Sala non ci sta ad incassare la critica e mentre il rivale parla, sul palco di Confcommercio, con il dito fa un gesto come per dargli del matto. Expo, secondo lui, ha solo portato effetti positivi sulla città. Carlo Sangalli, a nome dei commercianti, fa da «paciere»e sostiene che «Expo è stato un riflettore su Milano e ha aperto una prospettiva positiva sulla città». Ma Parisi non arretra di un passo sulla sua sentenza. «Chiedetelo ai ristoratori e andate a dare un'occhiata in via Stephenson. Guardate l'Ortomercato, che nei sei mesi di Esposizione, ha ridotto il suo traffico del 40 per cento».