PARTECIPATE«Dieta» per a2a Possibile taglio a 12 consiglieri

Possibile un «taglio» agli amministratori di a2a, ad anticiparlo il sindaco Giuliano Pisapia che si dice «favorevole»: il futuro cda della società, invece che composto da 14 membri, come indicato nella delibera approvata dalle giunte di Milano e di Brescia, potrebbe «scendere a 12 consiglieri». A spiegarlo il sindaco durante la commissione congiunta sulla riforma della governance della partecipata. Di fronte alle richieste di «ulteriori tagli» presentate ieri da consiglieri di maggioranza e opposizione, il sindaco ha spiegato che potrà essere «motivo di approfondimento ma non c'è nessun problema a una diminuzione» purchè, ha chiarito, non si scenda sotto i 12 consiglieri: al di sotto di questo numero non potrebbe essere garantita la maggioranza qualificata per il controllo della società. Ora la parola passa ai consigli comunali di Milano e Brescia.