Partirà a ottobre il bike sharing senza stazioni

Firenze lancerà le prime «Mobike» il 2 agosto. Milano aveva annunciato per luglio il lancio del primo servizio di bike sharing «a flusso libero», ossia senza stazioni di prelievo e deposito delle biciclette, ma il debutto slitterà a ottobre con 12mila bici (e qualche migliaio sarà dello stesso colosso cinese «Mobike»). Sarà un sistema totalmente automatizzato basato su una app gratuita per smartphone che consentirà all'utente di visualizzare le bici disponibili (che per questo sono dotate di Gps), prenotarle, sbloccarle a inizio utilizzo e bloccarle al termine. Il sindaco Beppe Sala ha lanciato ieri il servizio da Firenze con il collega Dario Nardella.

Commenti

gc03

Ven, 28/07/2017 - 14:13

Vivo a Pechino da qualche anno e quando ho visto questa notizia sono inorridito. Mobike ha coperto Pechino con centinaia di migliaia di biciclette (numero non inventato). Ce n'e' dappertutto, mucchi sui marciapiedi, nei parcheggi condominiali, in mezzo alle strade, nei fossi, parcheggiate perfino in tangenziale, nei giardini pubblici, mezze rotte... Speriamo che non trasformino anche Firenze in una pattumiera di biciclette. A proposito bike sharing... di chi e' la proprieta'delle bici? se qualcuno parcheggia dentro Palazzo Vecchio chi paga? Detto questo, se fatto con criterio non e'una cattiva idea.