Passaporti, mille in coda dalle 6 del mattino

Alle 9 del mattino, quando si alzano le saracinesche dell’ufficio centrale passaporti, la fila ha già invaso tutto l’atrio e arriva fin sul marciapiede. Sono migliaia dalle seconda metà di luglio a la prima parte di agosto le persone che tutti i giorni compiono l’odioso pellegrinaggio per poter partire. «Rilasciamo di media - dicono dall’ufficio - in questo periodo 800 documenti al giorno, ma abbiamo sfiorato picchi di 1100 passaporti». Non sono solo gli sbadati e i viaggiatori inesperti che devono chiedere passaporti con la procedura urgente, ma anche milanesi abituati ad andare all’estero o che vengono mandati direttamente dalla Malpensa perché hanno in mano documenti sbagliati.