Passerella e backstage va di moda la famiglia

Missoni, Trussardi, Biagiotti: ieri hanno sfilato le grandi dinastie Ma mamme e figli famosi spuntano anche tra i vip in prima fila

Ritratto di famiglia in passerella. Anche per la moda la domenica è la domenica, e le sfilate milanesi diventano un affare di famiglia. Da Trussardi a Missoni, ieri hanno sfilato le grandi dinastie della moda.

Da Trussardi, a Palazzo Serbelloni, Michelle Hunziker in grande spolvero arriva alla sfilata della cognata Gaia (direttore creativo del brand), insieme alla figlia Aurora, al marito Tomaso e alla suocera Marialuisa: «Siamo qui tutti insieme a vedere la creatività di mia cognata… Ho già sbirciato nel backstage e non vedo l'ora di chiedere un po' di look per i miei programmi perché ho visto cose bellissime!». Mentre Aurora tiene a sottolineare che «da quando ho iniziato ad avere un minimo di gusto i vestiti me li scelgo da sola, anche perché io e mamma abbiamo due stili totalmente diversi, e si vede, no?», intanto però in lei (vestita Trussardi da capo a piedi) si nota un cambio di look, più formale del solito.

Altra location, altra famiglia: al Teatro Studio va in scena la raffinatissima sfilata di Laura Biagiotti, prima che madre e figlia escano (come di consueto) in passerella a ricevere gli applausi del pubblico su uno sfondo allestito come un giardino in fiore, arriva una radiosa Romina Power (in bianco) insieme ai figli Romina e Yari, (seduto in prima fila vicino alla fidanzata Naike Rivelli, la figlia di Ornella Muti (nella foto grande, è al centro tra la Power e figlio, alla sua destra invece Lavinia Biagiotti e Romina Jr). «Ho portato due dei miei figli e per Yari è la prima volta, una cosa insolita» ha raccontato la Power. E poi, commossa, racconta: «Ogni volta che vengo a Milano penso a Elio Fiorucci. La prima cosa che facevo era una telefonata allo stilista appena scomparso. Adesso sto cercando di aprire un centro dove praticare la tradizione di buddismo mahayana, che non esiste a Milano». Vestita Biagiotti da capo a piedi (come la figlia Romina e la «nuora» Nike), la Power confessa: «Come vesto? Biagiotti o etnico, ma amo Biagiotti per i tessuti, la qualità, l'attenzione ai dettagli…».

Intanto, mentre nel backstage si aggirano i nipoti di Lavinia Biagiotti, nel parterre della stilista romana (dove per la prima volta si sono visti diversi bambini) ci imbattiamo in una modella che allatta il suo bimbo seduta in prima fila. Anche da Richmond lo spirito punk rock è stemperato dalla presenza di una bambina nel backstage, mentre nel parterre la pr Tiziana Rocca è riuscita a trascinare anche il marito, l'attore Giulio Base. Un altro attore, Primo Reggiani, si aggira un po' spaesato: è stato trascinato pure lui «a forza» dalla fidanzata, l'ex velina Costanza Caracciolo, «e questa è anche una delle nostre prime uscite in pubblico…», fa notare. Poi la pr e socialite milanese Laura Morino ha portato con sé il marito, l'imprenditore Adriano Teso, e pure Cristiano Malgioglio si è trascinato dietro il nipote.

Ma la domenica è, da sempre, anche la giornata del clan Missoni: un appuntamento con la grande famiglia. Ci sono tutti, e nel parterre si notano coppie famose come Paolo Kessisoglu e la moglie Sabrina Donadel. Un vero family day.