Pattini, bancarelle e luci: apre il villaggio del Natale

Eventi per grandi e piccoli fra animazioni, giochi e canzoni. Da domani gli Oh Bej! Oh Bej! e i mercatini della solidarietà. Artigianato, in Fiera, a Rho, da domani il salone che ospita prodotti d i 170 Paesi<br />

Il Natale è per chi ci cre­de. Per chi trova la magia in un pacchetto da scartare, per chi si commuove davanti a un augurio. È per chi, a dispet­to degli anni, sente ancora suonare le campane della slit­ta di Babbo Natale. Eccoci a dicembre, il mese del Natale. Dimentichiamoci del traffico e dei guai: ci sono anche tan­te cose belle da fare. Abbia­mo preparato una traccia per orientarvi in una città, che proprio come un calice di spumante, trabocca di inizia­tive: dai mercatini agli spetta­coli, dalle iniziative benefi­che alle preghiere.

Gli eventi Tra elfi, neve finta e la casa di Babbo Natale ria­pre il villaggio delle meravi­glie, da domani al 9 gennaio ai Giardini Montanelli. Gio­chi, intrattenimenti e una grande pista di pattinaggio. Il tutto arricchito da bancarelle dove trovare tante idee-novi­tà da infiocchettare sotto l’al­bero. In più quest’anno sarà presente uno stand della Fon­dazione Rava per aiutare i bambini di Haiti colpiti dal terremoto e dal colera. Fra i testimonial Martina Colom­bari, Andrea Pellizzari e i Fi­c­hi d’India che accompagne­ranno la lotteria benefica. Ne­gli stand si alterneranno le spettacolari dimostrazioni per i più piccoli, dalla slitta vo­lante di Babbo Natale, agli sci­voli, alle dimostrazioni della scuola di circo. Non manche­rà un cinema 4D e il castello di cristallo, la tensostruttura che ospita Geronimo Stilton, il topo-giornalista più amato dai bambini. Al mercatino de­gli elfi si potranno fare acqui­sti low cost, in vendita prodot­ti­enogastronomici di ogni re­gione d’Italia. L’ingresso al villaggio è gratuito (www.vil­laggiodellemeraviglie. com), la pista di pattinaggio è aper­ta dalle 10 alle 20 (fino alle 22 nei giorni festivi), le anima­zioni si svolgono al pomerig­gio nei giorni feriali e fino al 23 dicembre. Nei giorni suc­cessivi anche al mattino. Sarà invece l’8 dicembre dalle 15.30, al Palasharp, il concorso canoro per bambi­ni «Ambrogino d’oro», sele­zionati 12 brani: verranno eseguiti da 17 cantanti in er­ba affiancati dal coro dell’Am­brogino, 100 piccoli dai 4 ai 12 anni. Conduce Susanna Messaggio con Geronimo Stilton e l’orco Shrek. Per chi ama le stelle da non perdere la storia di Mauro Ar­pino, «Che guaio, Babbo Na­tale ha perso la strada» al Pla­netario il 19 dicembre alle 15 e alle 16.30. Babbo Natale si è perso, non trova la rotta per raggiungere le case e intorno è tutto buio. Non si può pre­notare, adatto dagli 8 anni in su.

Lo shopping Da domenica a mercoledì le bancarelle degli «Oh Bey Oh Bey», la tradizio­nale fiera che da qualche an­no ormai si svolge lungo i marciapiedi che circondano il Castello Sforzesco e non più nelle viuzze attorno alla basilica di Sant’Ambrogio. Occasioni di ogni genere fra l’etnico l’antiquariato e l’arti­gianato. E poi oggetti in ferro battuto, abbigliamento, gio­cattoli e dolciumi. Ma i mercatini natalizi colo­rano sempre più le strade, da piazza Argentina (400 artigia­ni espongono per tutto il me­se) alla loggia dei Mercanti, da corso Europa a via Gonza­ga. Qui si troveranno, da do­mani alla vigilia di Natale, le bancarelle di Emergency: abi­ti in seta, collane afgane, sciarpe del Nepal. Il ricavato è a sostegno del centro pedia­trico di Nyala, Sud Darfur. E poi l’Artigianato in Fiera, giunto al quindicesimo an­no, da domani al 12 dicem­bre negli spazi di Rho. Più di 2mila e 700 espositori su 140mila metri quadrati. Oltre 170 i Paesi rappresentati. In­gresso libero dalle 10 alle 22.30

La preghiera Il 6 dicembre alle 18 nella basilica di San­t’Ambrogio il cardinal Dioni­gi Tettamanzi terrà il discor­so alla città e il giorno succes­sivo alle 10.30, sempre in basi­lica, celebrerà il pontificale dedicato al patrono. Saranno invece in Duomo le celebra­zioni dedicate all’Immacola­ta, alle 11 di mercoledì 8, il pontificale sarà presieduto da monsignor Gianfranco Ra­vasi, presidente del pontifi­cio consiglio della cultura. Se­gnaliamo la suggestiva rasse­gna «Il suono e la pietra», mu­siche e preghiere per prepa­rarsi al Natale nelle chiese ru­rali del milanese. Domenica alle 16 in San Giovanni Criso­stomo in Turro (via Cambini 10) il 12 dicembre alla chiesa di Santa Maria delle Grazie al Naviglio (Alzaia al Naviglio Grande 34).