«Il Pd scelga, ma non un politico»

L'ex assessore Boeri: «Stimo Fiano e Majorino però qui serve un candidato della società civile»

Stefano Boeri, archistar ed ex assessore della giunta Pisapia, non ha dubbi: «Per vincere a Milano il centrosinistra ha bisogno di un nome della società civile». Ribadisce la stima per i candidati già scesi in campo per le primarie, Majorino e Fiano, ma nel dna di Milano secondo il capolista dei Democratici nel 2011 a Palazzo Marino oggi c'è la spinta verso un sindaco che non provenga dalla politica ma dal mondo dell'imprenditoria, della sanità, della creatività. Ribadisce di essere «a disposizione» e dice che i nomi di «De Bortoli, Ambrosoli o Sala sono validi». Intanto in Regione Roberto Maroni attua i suoi progetti e assume del deleghe del superassessorato al Welfare, che terrà fino a ottobre. Dopo un colloquio con Berlusconi, si va verso l'assegnazione della delega a un azzurro. Vicepresidente resta Mario Mantovani con deleghe a Relazioni internazionali e con l'Ue. E spunta l'assessorato al Volontariato.

Commenti

angelomaria

Mar, 01/09/2015 - 15:00

AHAHAHAHAHAHAH NON FATEMI RIDERE CHE MI VIENE DA PIANGERE!!

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 01/09/2015 - 19:35

LA VOLETE FINIRE PENA LA VOSTRA DIGNITA' DI PERSONE DI DIRE SOCIETA' CIVILE? MA CHE MxxxxxA E' STA SOCIETA' CIVILE? QUELLA DI AVER PERMESSO DI FARSI RUBARE E AMMAZZARE IN CASA? ALLORA IO NON SONO CIVILE ANZI VI SBATTO LE CORNA CONTRO IL MURO DI MxxxA E SONO CIVILE NEL FERMARMI E CONTINUARE. FINITLE DI DIRE CIVILTA' CIVILE DAGLI ANNI '70 QUANDO SONO SCOPPIATE LE RIVOLTE LE BANDE BRIGATISTE AVETE POI FINO AD OGGI ROVINATO L'ITALIA GRAZIE A MILIONI DI BABBEI CHE VI HANNO CREDUTO E VOTATO.