«Pedemontana, 560 milioni ora o si blocca tutto»

«Pedemontana opera discriminata». Così scrive il presidente della provincia Guido Podestà nella lettera inviata al presidente del Consiglio, Enrico Letta. Il presidente della Provincia fa emergere le perplessità sulla scelta di non finanziare la più costosa opera in corso nell'Unione europea: «mancano 560 milioni di euro per la Pedemontana Lombarda e scongiurare così i rischi di blocco dei cantieri. La scelta della ex giunta Penati di farsi carico dei due terzi dell'azionariato di Pedemontana è stata folle, ma alla luce dei 2miliardi di euro stanziati dal Decreto del Fare e destinati alle infrastrutture - ha continuato Podestà - questa opera nell'area trainante della nostra economia è stata discriminata dal Governo e dalle banche che, socie per il 32%, non hanno sottoscritto la propria quota».
Contro la presa di posizione di Podestà si sono subito schierati gli esponenti di Legambiente: «Già il fatto che si tratti dell' opera autostradale più costosa in corso nella Ue, anziché essere un vanto, dovrebbe far riflettere: in Europa c'è ancora spazio per investimenti così poco efficaci».