Penati: «Fatto ricorso contro prescrizione»In aula a Monza

«Sono venuto per assistere al processo ed affermare la mia innocenza. Ho presentato ricorso in Cassazione contro la sentenza di prescrizione che il tribunale non avrebbe dovuto pronunciare». Lo ha detto l'ex presidente della Provincia di Milano Filippo Penati ieri in aula al processo di Monza per le tangenti relative al cosiddetto «Sistema Sesto».
«Sono certo - ha aggiunto - che la Corte ci darà modo, in pochi mesi, di celebrare il processo per i reati di cui sono accusato». Filippo Penati il 22 maggio scorso doveva presentarsi in aula per confermare ai giudici la sua decisione di rinunciare alla prescrizione, come aveva annunciato lui stessi ai giornali e alle televisioni durante le indagini preliminari. L'ex presidente della provincia di Milano, però, non andò in udienza. E al collegio giudicante non era restato altro che dichiarare prescritto il reato di concussione in relazione alle riqualificazioni delle aree Falck e Marelli.
Alle polemiche seguite, che lo accusavano di aver «incassato» in quel modo la prescrizione, l'ex presidente della Provincia di Milano, subito dopo con un comunicato, aveva annunciato di voler fare ricorso in Cassazione contro la decisione dei giudici.

Commenti

jakc67

Gio, 27/06/2013 - 10:39

ricorso che verrà puntualmente insabbiato o non accettato, a meno che come da tradizione sinistra, vedi il caso vendola, non verrà affidato ad un giudice "amico di famiglia". dopodichè due lacrime di commozione e via verso altri magnifici traguardi politici..