Pendolari, si cambia davvero: in mezz’ora a Varese e Bergamo

Chiamiamola pure linea alta velocità. Regionale. Sì, perché il nuovo servizio «Lombardia Express» permetterà di collegare Varese a Milano in 35 minuti (adesso ci vuole circa un’ora) e Bergamo a Milano in 30 minuti. Dal 17 settembre il nuovo servizio ferroviario veloce collegherà le due province al capoluogo lombardo con una corsa al mattino e una alla sera, con posto prenotato.
«Questo è un servizio moderno a costo di mercato - spiega l’assessore lombardo alla Mobilità, Raffaele Cattaneo -, ovvero senza contributo pubblico, che cambierà l’idea che comunemente si ha del treno. Daremo ai viaggiatori la possibilità di raggiungere il cuore di Milano con convogli nuovi, veloci e confortevoli, in tempi mai visti prima. Oltre a non pesare sulle risorse pubbliche, non interferirà con i collegamenti pendolari già esistenti».
Partendo da Bergamo, i pendolari risparmieranno 9 minuti di tragitto se si fermano a Lambrate (30 minuti contro i 39 di adesso) e 10 minuti se arrivano fino alla stazione Centrale (38 minuti contro i 48 attuali). Il tempo risparmiato da chi arriva da Varese ammonta invece a 17 minuti. Che, soprattutto al mattino, fa la differenza per chi deve essere puntuale in ufficio.
«Un progetto innovativo - spiega l’ad di Trenord Giuseppe Biesuz - che punta a catturare sia l’interesse dei nostri attuali clienti, sia anche di chi, in alternativa all’auto, chiede un treno di alta gamma e veloce. In questi anni l’esperienza dei treni aeroportuali su Malpensa ci ha confermato che l’offerta di Trenord, per essere completa, può essere arricchita da nuovi servizi Express. Ogni giorno da Bergamo e Varese migliaia di persone raggiungono Milano in auto, senza neppure pensare al treno come opportunità. A queste persone vogliamo offrire un servizio comunque più conveniente rispetto all’auto, che non sottrae risorse al servizio ordinario utilizzato dai pendolari».
Il servizio sarà attivo dal lunedì al sabato con treni da 228 posti. Da Varese la partenza sarà alle 8.31 e il ritorno alle 19.45. Da Bergamo la partenza è fissata alle 8.43 e il ritorno alle 19.40. Il biglietto sarà prenotabile via telefonino o mobile e, a bordo, sarà inoltre disponibile un quotidiano gratis e un servizio di ristorazione a pagamento.
Il costo dei biglietti per la corsa semplice sarà di 12 euro (il viaggio in auto, inclusa area C, costa in media 16 euro), mentre l’abbonamento mensile costerà 200 euro (la spesa in auto, inclusa area C, è pari a 588 euro). Sono previste inoltre iniziative promozionali con tariffe lancio. Uno sconto è previsto anche per l’acquisto di più abbonamenti mensili in mesi consecutivi.
Anche l’orario estivo, che entrerà in vigore domani, nasconde parecchie novità e conta 43 corse in più. Tutte le 68 corse della linea S6 (Novara-Milano-Passante-Treviglio) verranno effettuate con nuovi treni Tsr, che sostituiranno le carrozze a doppio piano attualmente in servizio. Questo garantirà più comfort di viaggio, più regolarità nel Passante e sei nuove fermate a Pregnana Milanese. Dal 9 settembre verrà introdotta una nuova corsa sulla linea Pavia-Milano che partirà da Codogno e arriverà a Milano-Greco Pirelli.