Perde il lavoro: minaccia di buttarsi dal ponte

Un'opera di convincimento lunga e laboriosa, ma andata a buon fine. È quella che alcuni poliziotti hanno fatto ieri pomeriggio, per oltre un'ora e mezza, per persuadere un uomo italiano di 54 anni a desistere dal togliersi la vita lanciandosi dal cavalcavia Bacula, alla Bovisa. Il poveretto, che è in cura da qualche tempo per problemi psichiatrici, sosteneva di essere disperato perché, a giorni, avrebbe perso il lavoro. La polizia, avvertita da un passante, è riuscita a farlo desistere dal suo proposito, parlandogli e ragionando con lui dalle 14 alle 15.45 quando i vigili del fuoco lo hanno imbragato e messo in sicurezza. Nel frattempo, però, la circolazione ferroviaria sottostante il cavalcavia - lungo la linea Milano-Novara fra le stazioni di Milano Certosa e Milano-Porta Garibaldi - e il traffico delle auto che ci passano invece sopra, sono stati bloccati.