Peruviano fuma sull'autobus e poi aggredisce il conducente Foro Buonaparte

Prima ha risposto con male parole all'autista che lo invitava a smettere di fumare sull'autobus, poi è passato alle vie di fatto, prendendolo a schiaffi. E solo l'intervento di una volante della polizia, ha potuto calmare l'indisciplinato e litigioso passeggero. La zuffa era scoppiata l'altra notte poco dopo le 3 sulla linea 151, mentre il grosso automezzo stava percorrendo foro Bonaparte. Il conducente, A. C., 44 anni, a un certo punto ha sentito odore di fumo, si è girato e ha visto un peruviano di 23 anni, stravaccato sui sedili in fondo all'autobus. Ha provato a fargli capire che non è consentito fumare sui mezzi pubblici, ma il suo invito è stato accolto con un insulto. A quel punto A. C., ha bloccato il mezzo in foro Bonaparte chiedendo al giovane di scendere. Ne è nata una accesa discussione conclusa con l'aggressione dell'autista e solo l'intervento di una volante ha riportato la calma.

Commenti

CarloDei

Lun, 03/03/2014 - 08:57

Peruviano aggredito da autista bus - questa sarebbe stata la notizia per la quale si sarebbe movimentata e indignata la città sindaco in testa MA i cittadini non sono tutti uguali e qualcuno è più' uguale degli altri. La condanna per il peruviano? Una bella multa che non pagherà. Viva la maleducazione ma solo se è straniera, a noi italiani non è permesso fumare sui bus e schiaffeggiare gli autisti. Non è giusto!! Anch'io voglio avere il diritto di fare quello che mi pare.

Giorgio5819

Lun, 03/03/2014 - 09:12

Ma guarda un po', un'altra risorsa della sinistra che ci da un saggio delle sue superiori capacità culturali. Come sempre questa gente se ne frega delle leggi e delle regole, tanto trova sempre qualche idiota della giunta pisapia pronta a difenderlo. Riprendiamoci la nostra città, in fretta, fuori dalle palle questa giunta di dementi che stanno sfasciando la nostra civiltà !

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 03/03/2014 - 09:49

cosa pensate che una bella dittatura fascista in Italia non servirebbe?