Picasso e la collezione privata: 250 opere raccontano la sua vita

Circa 250 opere di Pablo Picasso in mostra da ieri a Palazzo Reale, dove rimarrà fino al 6 gennaio. Provengono dal Museo Nazionale Picasso di Parigi, dove sono conservati i lavori che il grande artista spagnolo aveva voluto tenere per sè: una «collezione privata» dei vari periodi della sua creatività. Alla morte di Picasso l'intera raccolta passò quindi allo Stato francese. La mostra milanese rappresenta l'unica tappa italiana e racconta un po' tutta la vita di Picasso: dagli esordi in Spagna ai primi contatti con l'ambiente artistico parigino, dai periodi «blu» e «rosa» alla sperimentazione cubista, dal «ritorno all'ordine» con la parentesi neoclassica alla metamorfosi stilistica degli anni Trenta, dalle opere di denuncia contro la dittatura franchista e la guerra fino all'ultima e sempre vitalissima stagione creativa.