Picchia la mucca che non si muove: deve andare 6 mesi in carcere

Sei mesi di reclusione, 6mila euro di multa e sospensione dell'attività di trasporto, pagamento delle spese processuali: questa la condanna inflitta a un trasportatore di Pinerolo dalla Corte d'Appello di Milano, per avere infierito contro una vacca per costringerla a scendere dal camion in un mattatoio. L'episodio è stato reso noto dalla Lav (Lega antivivisezione), la quale spiega che il fatto risale al marzo 2008, quando il trasportatore, giunto al macello Inalca di Ospedaletto Lodigiano (Lodi), infierì con un punteruolo contro una vacca che non riusciva a scaricare dal camion perché non deambulante (e quindi non idonea al trasporto secondo la normativa vigente). La Lav presentò immediatamente denuncia all'Autorità Giudiziaria e ne seguì un procedimento per maltrattamento di animale che, nel giudizio di primo grado presso il Tribunale di Lodi, vide l'imputato assolto con la motivazione che non c'erano prove. Ieri, la sentenza di condanna in secondo grado.