Dal Piccolo a parco Sempione Una maratona di film e concertiDieci giorni di eventi sul cinema sperimentale

Non solo cinema e non solo sperimentazione per questo diciottesimo compleanno del Milano Film Festival, la manifestazione che ogni anno in settembre mette in mostra il meglio delle giovani produzioni multimediali. Quest'anno, oltre alle consuete proiezioni di film e corti al teatro Strehler, diverse location in città offriranno un palcoscenico ad eventi e musica dal vivo. Le piattaforme spazieranno dal Parco Sempione a Cascina Cuccagna, passando il Teatro Studio, la Triennale, il Teatro dell'Arte, l'area ex Bazzi e altri luoghi cittadini ancora. «Il Milano Film Festival - ha commentato Filippo Dal Corno, Assessore alla Cultura del Comune - è motivo d'orgoglio per la città che si trova ad essere un nuovo crocevia del cinema internazionale».
Con dieci giorni di fitto cartellone, molta attenzione è stata riservata alle nuove produzioni e al cinema indipendente, tra lungometraggi, cortometraggi, un omaggio a Sylvain George e tanto altro. Per il concorso internazionale di lungometraggi, i film in concorso sono undici, otto dei quali firmati da donne e selezionati tra oltre ottocento iscritti. La regia quest'anno è composta dal regista e produttore francese Davy Chou, dalla programmer alla Berlinale Anna Henckel-Donnersmarck e dal regista italiano Cosimo Terlizzi. Al concorso per i cortometraggi invece, dedicato ai registi under quaranta, parteciperanno 51 film selezionati tra oltre duemila iscritti e che saranno valutati dalla giuria affidata alla rivista di critica cinematografica Uzak. Sul fronte strettamente musicale, l'appuntamento è invece tutte le sere davanti allo Strheler con eventi e dj set, mentre il Parco Sempione ospiterà per tutta la durata del festival 'Parklivè, con alcuni dei nomi più quotati della nuova musica italiana.