Un picnic al monastero e poi a cena sul battello

Un programma di iniziative per riscoprire il patrimonio lombardo. Sorprese a Ferragosto

Viviana Persiani

«Per il paesaggio, l'arte e la natura. Per sempre, per tutti». Si presenta così il Fai, il Fondo Ambiente Italiano, che non manca di offrire suggerimenti e indicazioni per soddisfare le esigenze di coloro che vogliano vivere a stretto contatto con la natura e godersi dei momenti divertenti e indimenticabili. Ad esempio, il Fai non si è dimenticato di chi non è partito per le vacanze e vorrebbe vivere un agosto un po' diverso dal solito, «cambiando aria»; il tutto, proponendo interessanti iniziative che facciano scoprire le bellezze di alcune zone della nostra regione. Ad esempio, conoscete il Monastero di Torba di Gornate Olona (Varese), complesso di origini romane legato al parco archeologico di Castelseprio? Potreste approfittare del Ferragosto per scoprire il fascino di questa zona, concedendovi un gustoso picnic, proprio sul prato del Monastero, riconosciuto come Bene Unesco, immerso nei boschi del Varesotto. Qui, infatti, dalle 10 fino alle 18, i visitatori potranno sdraiarsi nel verde, su comodi teli messi a disposizione dalla struttura, e godersi dei golosi cestini da picnic che si potranno portare da casa, approfittando della location per visitare la torre del Monastero e i suoi incantevoli e preziosi affreschi. E per i più piccoli? Niente paura, perchè saranno coinvolti dai «Giochi d'acqua al Monastero» (Info: Monastero di Torba, Via della Stazione - fraz. Torba, Gornate Olona (VA) tel. 0331/820301).

Il Ferragosto sarà indimenticabile anche a Villa Della Porta Bozzolo, di Casalzuigno, in provincia di Varese, altro gioiello sostenuto dal FAI. La struttura della villa è articolata su due piani e risale ai primi anni del Settecento, periodo nel quale furono fatti lavori che interessarono la parte cinquecentesca del complesso e l'ala ampliata di fine Seicento. Anche qui, nello splendido giardino monumentale e nella filanda della Villa, la famiglia potrà godersi l'appetitoso picnic, andando poi alla scoperta di questa splendida costruzione. Durante la giornata, tra rilassanti momenti e visite guidate, i bambini potranno divertirsi con giochi d'acqua e attività varie all'aria aperta, ma anche appuntamenti speciali.

Proprio per la giornata di Ferragosto è previsto, infatti, il laboratorio «Camillo e la macchina del tempo» col quale i piccoli partecipanti dovranno aiutare Camillo Bozzolo, medico, scienziato e inventore, a costruire una macchina del tempo che gli permetta di tornare nel 1700 e conoscere in questo modo gli antichi proprietari della sua amata villa. Per partecipare al laboratorio è consigliata la prenotazione (per informazioni: Villa Della Porta Bozzolo viale Camillo Bozzolo, 5 Casalzuigno (Varese), Tel 0332 624136. Sito: www.visitfai.it/villadellaportabozzolo/).

Qualcuno sostiene che dopo Ferragosto l'estate sia finita. Il Fai, in collaborazione con la Società Navigazione del Lago di Lugano, aggiunge un giorno alla bella stagione, invitando tutti il 16 agosto a trasferirsi a bordo di uno storico battello (partenza da Lugano) con meta il borgo di Oria (a Valsolda, Como) per visitare la Villa Fogazzaro Roi, la dimora nella quale Fogazzaro trascorreva le villeggiature estive e che ispirò il suo capolavoro «Piccolo mondo antico». Cena sul battello e fuochi d'artificio a Porlezza. Lo sbarco è previsto per le 00.30. Il costo di partecipazione alla serata è di 100 euro (80 euro, iscritti FAI). Prenotazione obbligatoria al 335-7275054.