Pietà Rondanini: Michelangelo resta gratis fino al 31 maggio

Grande successo e oltre 30mila visitatori per la Pietà Rondanini dal 2 maggio quando il nuovo allestimento nell'antico Ospedale Spagnolo del Castello Sforzesco è stato aperto gratuitamente. Tanto che l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno annuncia la proroga per tutto il mese di maggio. Dimostrazione che non è la fame di arte a mancare. E che con un po' di pubblicità e qualche risparmio per il portafoglio, anche un capolavoro troppo spesso ignorato come il testamento spirituale di Michelangelo può decollare nella top ten delle mete più visitate. Ora il critico Vittorio Sgarbi ha promesso di candidarsi sindaco con una «Lista Michelangelo» per riportare la scultura nella sua storica collocazione nella Sala degli Scarlioni ideato negli anni Cinquanta dallo Studio BBPR (Gian Luigi Banfi, Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti ed Ernesto Nathan Rogers). Una pagina di storia della museografia.

Pietà Rondanini a ingresso libero tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 9 alle 19,30. E orario continuato durante i sei mesi dell'Expo per tutti i musei civici, compresi quelli del Castello (biglietto 5 euro): Arte Antica, Pinacoteca, Strumenti musicali, Mobili e Sculture lignee, Egizio, Arti Decorative, Armeria. Ingresso libero il martedì dalle 14 e gli altri giorno nell'ultima ora di apertura dei musei. Gratis sotto i 18 anni. Riaperta anche la Sala delle Asse con un allestimento multimediale sui restauri che hanno portato alla luce nuove tracce della mano di Leonardo.