Pisapia fredda anche il gelato

Nelle quattro zone della movida (Navigli, Porta Ticinese, Arco della Pace e Corso Como) sarà vietato consumare i gelati in strada dopo la mezzanotte. Alla faccia della crisi e del buonsenso

Milano congela il buonsenso. Ci vogliono togliere anche il gelato. Mentre all'ombra della Madonnina si moltiplicano i crimini Pisapia si mette a legiferare sul coprifuoco dei coni. Non è uno scherzo, ma è l'ultima follia sfornata dell'amministrazione milanese. Dopo la guerra delle serrande, da abbassare sempre prima, e quella dei decibel dei concerti, da silenziare a tutti i costi, ora prosegue anche la crociata contro chi mangia in strada negli orari notturni. Le zone interessate sono i quattro distretti della movida: Navigli, Porta Ticinese, Arco della Pace e Corso Como. Insomme quelle dove gira(va) la gente e di conseguenza quelle dove gira(va) l'economia. In queste quattro aree sarà vietato combattere l'afa mangiandosi un gelato all'aperto. La consumazione potrà avvenire solo dentro il locale in cui lo si è acquistato o al massimo nei tavolini esterni. Una grossa limitazione e un bel danno per tutte quelle gelaterie, la maggiorparte, nelle quali non c'è lo spazio fisico per allestire una "zona consumazione". Un bello schiaffo all'economia assestato in un momento di crisi. Un provvedimento liberticida che ha subito scatenato l'ira dei commercianti ma che viene difeso da Palazzo Marino come una norma per "tutelare la quiete notturna". Tra tutti i problemi di una metropoli come Milano il Comune rosso ha deciso di mettere a dieta i cittadini e i turisti.

Il primo cittadino minimizza: "I milanesi possono continuare a gustare liberamente il loro gelato anche dopo le 24: non c’è nessun coprifuoco e mai è stato previsto". Ma sul sito di Palazzo Marino è scritto a chiare lettere: "Il divieto, cui si fa riferimento, riguarda l’asporto di cibo e bevande al di fuori dei locali che non dispongono di tavoli esterni e ha il semplice scopo di dissuadere la formazione di assembramenti notturni sui marciapiedi di fronte ai locali (una ventina in tutta la città) che si trovano nelle zone della movida. Il divieto, già vigente dall’anno scorso per bar e ristoranti, da quest’anno, come da richiesta degli stessi commercianti, è esteso anche agli artigiani, quindi a gelaterie, pizzerie e kebab. Dopo la mezzanotte – spiega il Comune in un comunicato- non è possibile asportare per consumare sul marciapiede di fronte al locale solo nelle zone della ‘movida’, dove, comunque, si può tranquillamente consumare al banco fino alle 2. Questo divieto non esiste nel resto della città, dove si può consumare anche davanti al locale 24 ore su 24".

La sostanza non cambia: se state passeggiando sui Navigli e avete voglia di un gelato vi conviene tornare a casa e mangiarvelo sul divano. Intanto la polemica è scoppiata sia reale che virtuale. Fratelli d'Italia ha organizzato per domani un gelatomob davanti a una gelateria in zona Ticinese e sul web impazza l'hashtag occupygelato. Una decsione così assurda e impopolare che è riuscita a rompere anche il fronte della sinistra meneghina. "Per quanto riguardail supposto stop al gelato in alcune zone, va fatta al più presto chiarezza", ha commentato Roberto Caputo, del Pd, vicepresidente del Consiglio Provinciale. Quale disordine pubblico implichi un innocuo cono gelato non è dato sapersi. Ma nella città dei divieti tutto è possibile. E adesso Pisapia rischia di rimanere travolto sotto una valanga di gelato.

Commenti

nonviinvidianessuno

Dom, 09/06/2013 - 18:04

accidenti questi comunisti. fosse per loro dovremmo bere solo vodka di rapa calda in estate e solo acqua gelata in inverno. vero mortimer? diglielo che se ci fossi tu a governare Milano si guadagnerebbe tutti 40.000 euro al giorno e si andrebbe al lavoro col teletrasporto. vero mortimer?

Baloo

Dom, 09/06/2013 - 18:04

Papa Formoso insegna...ma a Milano non c'è il Tevere!!!

nonviinvidianessuno

Dom, 09/06/2013 - 18:04

accidenti questi comunisti. fosse per loro dovremmo bere solo vodka di rapa calda in estate e solo acqua gelata in inverno. vero mortimer? diglielo che se ci fossi tu a governare Milano si guadagnerebbe tutti 40.000 euro al giorno e si andrebbe al lavoro col teletrasporto. vero mortimer?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 09/06/2013 - 18:05

Niente gelato all'aperto. In compenso vagoni del metrò perennemente presidiati da zingari e questuanti vari, nonchè Stazione centrale trasformata in vero e proprio percorso di guerra con sistematiche imboscate da parte dei borseggiatori (rom e compatrioti della Kyenge). Ottimo biglietto da visita non c'è che dire...

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Dom, 09/06/2013 - 18:07

se non siete capaci di dare le notizie e le fornite in modo fazioso non è certo colpa di pigiapia, che comunque è occupato a levare i militari dalle strade... perdenti!

Marcello58

Dom, 09/06/2013 - 18:07

sono sempre più convinto che ci siano troppi IDIOTI che s'inventano leggi e regolamenti ASSURDI, e purtroppo c'è tanta gente insensata che poi pretende pure di farli applicare ! Ma basta ! Ma chi vogliono prendere per il culo ? Si credono che dopo il voto possano fare tutto ciò che credono ? Le leggi idiote NON vanno rispettate ! Chi le ha fatte deve essere considerato tale e quale alle stesse leggi, e non essere rispettato !

Sylvie forever

Dom, 09/06/2013 - 18:09

C'era qualche gelataio tra i babbei che hanno votato Pisapia?

titina

Dom, 09/06/2013 - 18:11

divieto inspiegabile

Ritratto di UomoVitruviano

UomoVitruviano

Dom, 09/06/2013 - 18:13

Che titolone, fossero questi i problemi degli italiani. Complimenti al giornalista per l'articolo.

Ritratto di kinowa

kinowa

Dom, 09/06/2013 - 18:13

Ma caro Pisapia.... ti piacciono i centri sociali gli immigrati senza permesso di soggiorno ed ai paura del gelatino. Sarà perche è un prodotto esclusivamente Italiano e non extracomunitario?

canaletto

Dom, 09/06/2013 - 18:13

MI SEMBRA UNA GRANDE STRONZATA DI UN DEMENTE SINISTRATO. CONSUMARE UN GELATO NON E' DROGARSI. PIUTTOSTO VIETARE MOVIDE E COSE STRANE E FUORI GLI STRANIERI VIOLENTI DALL'ITALIA

nonviinvidianessuno

Dom, 09/06/2013 - 18:15

maremma avviluppata, e quando i KOMUNISTI fa' tardi la sera e i fa' casino e sporcan pe' terra, un va bene perchè un se dorme. e quando i KOMUNISTI se prova ad evitare assembramenti di gente dopo mezzanotte, un va bene perchè non si pole mangiare il gelato. eh maremma, un se ne azzecca una coi KOMUNISTI...maremma maiala.

nonviinvidianessuno

Dom, 09/06/2013 - 18:16

maremma avviluppata, e quando i KOMUNISTI fa' tardi la sera e i fa' casino e sporcan pe' terra, un va bene perchè un se dorme. e quando i KOMUNISTI se prova ad evitare assembramenti di gente dopo mezzanotte, un va bene perchè non si pole mangiare il gelato. eh maremma, un se ne azzecca una coi KOMUNISTI...maremma maiala.

Giorgio5819

Dom, 09/06/2013 - 18:22

Festival della scemenza.Non si capisce dove viva questo sindaco e questa giunta.Ai turisti facciamo ingozzare il gelato entro le 23,59, agli esercenti delle gelaterie spieghiamo che non ce ne frega niente del loro lavoro, del loro impegno per mantenere in attivo la loro piccola impresa.Ma questi pazzi chi li ha votati? Con quali competenze specifiche sono stati scelti? Che se ne vadano in qualche paesucolo della profonda ex unione sovietica a fare i comunistelli, qui stanno distruggendo tutto in nome della loro becera ignoranza.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 09/06/2013 - 18:23

Per le canne, invece, nessun divieto.

Giorgio5819

Dom, 09/06/2013 - 18:26

il gelato da passeggio dopo la mezzanotte disturba la quiete pubblica!invece trans e puttane sono il fiore all'occhiello delle vie notturne della nostra città... Togliete il giocattolo dalle mani di questi pazzi spocchiosi e ignoranti

peroperi

Dom, 09/06/2013 - 18:32

io la mentalità comunista che vuole imporre leggi CONTRO. E' una mentalità liberticida che non ha senso ma che sottolinea l'esistenza di qualcuno che puo' permettersi di dirti quello che devi fare. Se io ho voglia di mangiarmi un gelato per strada dopo la mezzanotte che cazzo c'entra quel despota di Pisapia?

syntronik

Dom, 09/06/2013 - 18:35

Solo un disadattato mentale poteva generare una cosa del genere, forse perché, ora fanno le rapine, minacciando la gente con un gelato, oppure ha saputo che si siringano gelati nelle vene, ma la sua eccelsa mente, lo ha portato a questa decisione, pensando che l'inquinamento notturno era dovuto al rumore che si fa a mangiare un gelato, credo che al mondo, nessuno poteva pensare a una minchiata del genere, nemmeno nei paesi più retrogradi, qualsiasi SIA la motivazione non può essere solo e niente altro che una kagata mentale.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 09/06/2013 - 18:37

No, gli idioti non sono quelli che s'inventano leggi assurde, idioti sono quelli che li votano.

cgf

Dom, 09/06/2013 - 18:40

e nel PD c'è ancora qualcuno che si domanda come mai Grillo ha riscosso così tanto successo?

WSINGSING

Dom, 09/06/2013 - 18:42

Milano, domenica scorsa, dinanzi al Castello Sforzesco ha ospitato una bella manifestazione: il festival del gelato. Non credo che nessuno sia rimasto dispiaciuto..... Ora vietare il gelato dopo la mezzanotte è ricolo. In altre parole: se giro per Milano a piedi con una bottiglia di cognac in tasca, anche se un po' brillo, non succede nulla. La ubriachezza in luogo pubblico deve essere molesta (ed evidente). Che male c'è gustare un gelato di notte? Piuttosto che prendersela con Pisapia, c'è da prendersela con quelli che lo hanno votato.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Dom, 09/06/2013 - 18:45

ma decidetevi..... prima ve la prendete i movidari che fanno casino ed impediscono ai bravi elettori del pdl di dormire la notte il sonno del giosto, con la dentiera sul comodino e gli scalfarotti ai piedi, adesso ve la prendete col pippapia perche' cerca di fare un po' di ordine in quel marasma in cui i suoi predecessori hanno scaraventato i milanesi... un po' di dignita' e coerenza per cortesia.

benedettocroce

Dom, 09/06/2013 - 18:46

Ottimo Pisapia,continua cosi',ti hanno votato i milanesi,ora ti devono sorbire,anche se con questa ordinanza,solo fino alla mezzanotte.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Dom, 09/06/2013 - 18:48

@marcello58: giusto... le leggi idiote non vanno rispettate. Sono d'accordo. Non e' giusto che uno che rifila una sonora bastonata sul cranio ad uno come te' debba poi pagarne le conseguenze. Del resto il vostro beneamato vi insegna che regole e leggi vanno interpretate in base alle necessita' individuali. COGLIONE!!!!

occhiotv

Dom, 09/06/2013 - 18:53

Ha perfettamente ragione Pisapia. Immaginate una ragazza che dopo mezzanotte si mette a mangaire un cono gelato sul marciapiede, camminando inciampa e vi fa cadere il cono in faccia, ma sapete che rischiate il congelamento del viso come minimo? Mentre perfettamente in regola chi gira armato, con il coltello, a prima mattina con bastone ed ascia da dare a chi incontra, chi smercia durante la sera e la notte coca ed affini chi spara,etc.... Questi ultimi almeno fanno parlare poi di Milano, tv e giornali in Italia ed all'estero, e sapete come si dice, "parlatene bene o male, ma parlatene. Il fine giustifica i mezzi.

Amelia Tersigni

Dom, 09/06/2013 - 18:56

Accidenti! E' diventato reato leccarsi beatamente un cono gelato passeggiando !?!?. Forse è scomodo. Infatti preferisco una coppetta con il cucchiaino. Non sopporto il gelato che si squaglia fra le dita !!!. Ma il piacere di "sorbettarsi" un gelato passeggiando è insostituibile !!. Da quando in qua gustare un gelato è disturbo alla quiete pubblica !?!?.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 09/06/2013 - 19:12

...Ai milanesi andrebbe vietato di respirare anche quell'aria sporca, che si ritrovano, perché non la meritano.

guidode.zolt

Dom, 09/06/2013 - 19:20

Il prossimo divieto di pisapia riguarderà il cervello che, normalmente, il milanese porta con sè fuori del locale e non potrà più fare, assomigliando così sempre di più a lui ...

nonnoaldo

Dom, 09/06/2013 - 19:34

Spero che coloro che hanno cntribuito ad eleggere questa giunta finalmente capiscano di aver votato per degli inutili idioti. Spaccio, violenze e scippi senza né limiti, nè azioni repressive e preventive, mentre per i gelati..

Gaby

Dom, 09/06/2013 - 19:38

Il gelato e' vietato , ma non il piccone !!! Milanesi , avete eletto come sindaco un'imbecille.

chiara 2

Dom, 09/06/2013 - 19:40

E poi mi si venga a dire che è uno normale.....mah!

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 09/06/2013 - 19:43

Chiaro segno di mancanza di IDEE!! Hai un avversario ... "eliminalo" , Hai un gelato..vieta di mangiarlo in strada. E' anche vero che se i giovani, il giorno dopo, NON DEVONO ANDARE AL LAVORO perchè non ce nè ... OPPRIMERLI ANCORA con queste uscite, non chredo sia una BUONA idea...... MANCANZA DI IDEE

Ritratto di Chichi

Chichi

Dom, 09/06/2013 - 19:43

Divieto spiegabilissimo, titina: il nostro fa parte di quella schiera eletta scelta da Dio, in cui non credono, per curarsi amorevolmente del pppopolo. E il pppopolo può essere felice solo se proletario. Altro che gelato! Così il pppopolo può esercitare la dittatura per mezzo dei suoi rappresentati come Pisapia. Sono loro, povera gente, che si sobbarcano all’onere della ricchezza con tanta sofferenza. E non chiamateli comunisti. Il comunismo non è mai esistito, soprattutto in Italia.

eagle948

Dom, 09/06/2013 - 20:19

Se non cambia questa ordinanza si può risolvere senza tanto casino cioè comprare tipo 2Kg di gelato alle ore 23.55 uscire fuori e mangiare sempre che non faccia un'altra ordinanza ,se questo lo farebbero una buona parte di cittadini col cavolo che farebbero le multe perchè si renderebbe più ridicolo di come è adesso

pepperumo

Dom, 09/06/2013 - 20:53

Paura di perdere Roma eh? Ma tanto ormai non siete dalla stessa parte? che vi cambia se vince marino o alemanno....tanto è la stessa cosa no? con i famosi "Comunisti " ci avete fatto un governo.

Silviovimangiatutti

Dom, 09/06/2013 - 21:26

.... quando si dice che un politico prende dei provvedimenti in base alla loro priorità .... in effetti a Milano la prima preoccupazione dei suoi cittadini sono i cornetti di gelato (!!!!!)

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 09/06/2013 - 21:37

tra poche ore toccherà a ROMA, buon divertimento romani, godetevi la povertà e miseria dei komunisti, vi esproprieranno le case per darle agli immigrati picconatori e stupratori, a natale regalerete alle vostre donne il velo e il burka. Babbei

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 09/06/2013 - 21:43

meno incassi e meno tasse paghi e piche la pressione fisacle è del 55% ci perde solo il Governo ed i Comuni che faranno scappare i turisti verso altre nazioni meno komuniste

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Dom, 09/06/2013 - 22:19

Finalmente una risposta politica seria all'annoso problema del gelato che si squaglia

emigrante48

Dom, 09/06/2013 - 22:51

Se fosse vero, dimostrasi che chi governa Milano é um bando di mentecatti!!!!!!!!!!!!!!!!1

Roberto C

Dom, 09/06/2013 - 23:22

Fra l'altro non danno un bello spettacolo questi amministratori che si inventano escamotage come questo per aggirare la legge. Perchè è chiaro che di questo si tratta, di un escamotage per aggirare una legge che ad alcuni sindaci va stretta, quella sulla liberalizzazione degli orari d'apertura. Non può più costringere le gelaterie a chiudere entro mezzanotte, un pezzettino di potere che gli è stato tolto. Se lo riprende vietando ai loro clienti di mangiare il gelato dopo mezzanotte, a quel punto a che servirà tenere aperto?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 09/06/2013 - 23:51

Questi sinistri dimostrano sempre più di essere degli "illuminati". Il problema è che si tratta di una luce artificiale che non emana dal loro cervello ma dalle pile quasi esaurite di un'ideologia bolsa e obsoleta. L'IDEOLOGIA DEI SOCIALISTOIDI.

gianni59

Lun, 10/06/2013 - 01:54

ma come? prima vi lamentate del chiasso alle uscite dei locali fino a notte fonda e poi protestate? Ma non (volete) capire che è una norma di buon senso e che il vostro cono non ve lo tocca nessuno? ma basta polemiche solo perché una proposta viene dall'altra parte. Se continuiamo così affonderemo tutti....

Gianca59

Lun, 10/06/2013 - 07:43

Con Pisapia siamo al provincialismo più deteriore, anzi al paesismo (inventata ma rende bene lo scadimento della visione urbana che regna a Milano)

steali

Lun, 10/06/2013 - 07:55

Quando vietarono il kebab tutto andava bene... Cmq caro giornalista Pisapia smentisce puoi continuare a mangiare il gelato..... Titolo da prima pagina questo!!!!

precisino54

Lun, 10/06/2013 - 17:18

Non capisco la logica del provvedimento, ma mi domando, invece di porre limiti magari da interpetare ai danni delle attività commerciali, perchè non si colpiscono quanti distrubano senza dover per questo dover emettere decreti ridicoli? Se l'esigenza è quella di evitare assembramenti chiassosi nelle ore notturne, si colpisca chi disturba e non magari chi educatamente consuma magari appoggiato ad un muretto o seduto sugli scalini di un qualunque luogo. Quella che non gradisco è la logica del penalizzare tutti per non voler o saper colpire chi è in torto. Vietare la vendita di gelati d'asporto vuol dire impedire a chi rientra tardi a casa magari di poter comprare una vaschetta, di fredda prelibatezza, da consumare in terrazza di casa sotto le stelle. Se è il chiasso il problema, insieme alle risse e allo sporco, non credo che con questo modo di fare si raggiunga il risultato voluto! Tra l'altro trattasi di qualcosa che certamente non fa cattivo odore come quello di certe friggitorie o simili attività. Forse il problema sta tutta nella ideologia che li porta a combattere tutto quanto può essere visto come padrone sfruttatore.

precisino54

Lun, 10/06/2013 - 17:18

Non capisco la logica del provvedimento, ma mi domando, invece di porre limiti magari da interpetare ai danni delle attività commerciali, perchè non si colpiscono quanti distrubano senza dover per questo dover emettere decreti ridicoli? Se l'esigenza è quella di evitare assembramenti chiassosi nelle ore notturne, si colpisca chi disturba e non magari chi educatamente consuma magari appoggiato ad un muretto o seduto sugli scalini di un qualunque luogo. Quella che non gradisco è la logica del penalizzare tutti per non voler o saper colpire chi è in torto. Vietare la vendita di gelati d'asporto vuol dire impedire a chi rientra tardi a casa magari di poter comprare una vaschetta, di fredda prelibatezza, da consumare in terrazza di casa sotto le stelle. Se è il chiasso il problema, insieme alle risse e allo sporco, non credo che con questo modo di fare si raggiunga il risultato voluto! Tra l'altro trattasi di qualcosa che certamente non fa cattivo odore come quello di certe friggitorie o simili attività. Forse il problema sta tutta nella ideologia che li porta a combattere tutto quanto può essere visto come padrone sfruttatore.