Pisapia non autorizza i decibel, la festa di MiTo lascia la piazza

Il palco era già pronto, gli amplificatori e le luci pure. Ma della festa di chiusura di MiTo, programmata per domenica, non se ne farà più nulla. O meglio, si farà ma non nel piazzale Lombardia, ai piedi della nuova sede della Regione, come annunciato in tutti i programmi stampati e distribuiti da giorni. Dj Coccoluto e gli altri animatori della serata in stile anni Ottanta dovranno traslocare in fretta e furia all'Alcatraz. Il motivo? La giunta di Pisapia non ha approvato la delibera per autorizzare i decibel. «Saremmo stati costretti - spiegano gli organizzatori - a interrompere alle 23,30 uno spettacolo programmato fino alle due e non avremmo potuto raggiungere il numero di decibel non elevato ma adeguato alla musica in programma». Per un foglio di carta mancato si ribaltano tutti i piani, con il rischio che in parecchi si presentino nel piazzale restando a becco asciutto. A palazzo Lombardia sono furenti e delusi. Insomma Mito si è aperto male (con un errore di dialetto milanese sui manifesti pubblicitari) e si chiude ancor peggio: con un trasloco all'ultimo momento.