In piscina o al parco acquatico: istruzioni per chi non va al mare

I 7 impianti comunali scoperti e tutti i centri dove bagnarsi

Arriva l'estate e torna il tema caldo delle piscine comunali all'aperto. A garantire un tuffo in acqua ai milanesi che trascorrono la bella stagione in città ci pensano le sette piscine scoperte urbane (Argelati, Cardellino, Lido, Romano, Scarioni, Sant'Abbondio e Saini) a cui si aggiungono quelle coperte dotate di solarium (Arioli, Cantù, Cozzi, De Marchi, Mincio, Murat, Procida, Solari e Suzzani). Si parla anche di ingressi gratuiti per gli over 65 rimasti in città che cercassero refrigerio a bordo vasca. E per chi è stufo della solita vasca? Niente paura, ci sono i parchi di divertimento acquatici.

È il caso dell'Acquatica Park di via Gaetano Airaghi 61 (www.acquaticapark.it), un vero e proprio villaggio vacanza gestito con la collaborazione del Centro Sportivo Italiano e della Pastorale Giovanile Fom. Le attrazioni sono molteplici, a cominciare dagli scivoli: le due spirali di Twister, lo Shuttle da percorrere ad alta velocità, la rampa del Rafting Pipe su cui lanciarsi con il gommone e molti altri ancora. Acquatica Park è aperto tutti i giorni fino al 3 settembre dalle 10 alle 19. Il biglietto giornaliero va dai 19 euro nei giorni feriali ai 23 in quelli festivi, mentre il pomeridiano è di 14 e 16 euro. I bambini alti meno di un metro entrano gratis.

Da provare anche il complesso dell'Idroscalo, (www.idroscalomilano.com), il cosiddetto «mare dei milanesi», fresco di restyling. La maggiore novità è rappresentata dall'AcquaPlay Water Sport Complex Ultima Spiaggia, un enorme parco galleggiante con 5mila mq di salti, tuffi, corse, scivoli e scalate per divertirsi in acqua all'insegna dell'adrenalina. E per i più piccoli? C'è l'AcquaPlay Junior Park, un percorso-gioco esteso su 50 metri di larghezza situato all'altezza del Lido «Ultima Spiaggia» e, da quest'anno, anche alle Piscine «Punta dell'Est». L'offerta dell'Idroscalo è sette giorni su sette dalle 8 fino a sera.

Di grande fascino anche l'ex Centro Balneare Caimi in zona Porta Romana, riaperto l'anno scorso dopo un intervento di riqualificazione con il nome di Bagni Misteriosi (www.bagnimisteriosi.com). L'impianto è formato da una piscina piccola di 25x25 metri che raggiunge i 90 centimetri di profondità e una piscina grande 50×25, profonda fino a 1,70 metri, con una pedana mobile di legno che di giorno può essere utilizzata come solarium e la sera diventa un palcoscenico.

Se si è disposti a percorrere qualche chilometro e spostarsi in Brianza, a Concorezzo si trova Acquaworld (www.acquaworld.it) dove c'è l'imbarazzo della scelta: la vasca a onde, il tracciato River e numerosi scivoli, tra cui lo Starlight di 155 metri a corpo libero, il Black Mamba di 160 metri per gommoni singoli e doppi e lo Space Bowl a imbuto con una pendenza tra il 20 e il 35%.

I più piccini faranno tappa fissa a Miniworld con scivoli a forma di polipo e altre attrazioni collegate all'ambiente sottomarino, mentre le signore saranno liete di rilassarsi nell'area benessere con sauna, vasche idromassaggio, grotta emozionale e stanze del vapore.

La struttura apre dalle 9,30 fino a sera: da domenica a giovedì chiude alle 20,30, il venerdì alle 21,30 e il sabato a mezzanotte e mezza. Ad Assago si può optare per il Beach Forum dell'Area Multisport del Mediolanum forum (www.areamultisport.it) con zona fitness e piscina olimpionica di 50 metri.

JB