LA POLEMICACamera d'hotel con bagno «vietato» a un disabile

Aveva chiesto una camera per disabili in un albergo a quattro stelle in centro Milano ma gliene hanno dato una normale e alle sue rimostranze gli hanno proposto una stanza più grande. Lo ha detto il parlamentare Gianfranco Paglia, deputato Fli, che è costretto su una sedia a rotelle dopo essere stato ferito a Mogadiscio, in Somalia, nel 1993. «Poichè sono abituato a questi casi ho fatto prenotare la stanza, all'albergo NH President di largo Augusto, al mio collaboratore per accertare l'esistenza di camere per disabili - ha raccontato Paglia, oggi maggiore dell'esercito in aspettativa -. Quando sono arrivato mi hanno dato una stanza priva dei maniglioni e di quanto serve in bagno mettendomi in grave difficoltà. Alle mie proteste mi volevano dare una stanza più grande ma ho spiegato che io non ho bisogno di spazio per ballare ma di una struttura idonea». «Abbiamo assegnato all'on.Paglia la camera 534 che è attrezzata come camera disabili - ha replicato il direttore dell'albergo Francesco Guidugli -. Per noi è appunto una camera disabili, ristrutturata recentemente. È possibile che i lavori non siano stati completati e di questo ce ne dispiaciamo».