POLITICHE SOCIALIAnziani e disabili: oltre un milione di contributi privati

Cuochi sociali che preparano pranzi e cene gratuitamente e fanno compagnia alle persone anziane; sponsor che finanziano momenti di socialità per centinaia di anziani nei quartieri di periferia; privati che hanno consentito la realizzazione di un bar che dà lavoro a ragazzi con disabilità in piazza del Cannone dove ad agosto, sempre grazie a loro, gli anziani potranno ballare e divertirsi trascorrendo le vacanze a Milano. E ancora: corsi di educazione finanziaria e di computer per donne e anziani, sedute gratuite dagli psicologi, un mini market del sociale in via Leoncavallo dedicato agli acquisti delle persone economicamente disagiate. Per il futuro, inoltre, alloggi per famiglie sfrattate da realizzare a Chiaravalle nel complesso di via Sant'Arialdo 69, un bene confiscato alla criminalità organizzata. Sono alcuni esempi delle numerose iniziative che il Comune ha potuto realizzare a costo zero grazie alla collaborazione con privati, associazioni e cittadini. Il loro valore complessivo ammonta a 1,2 milioni di euro, cui si aggiunge l'inestimabile ricchezza data dalle sinergie attivate dall'Amministrazione con la rete del privato, del Terzo settore e del volontariato. Dentro questa cifra anche i 7mila libri e i 2mila giocattoli regalati da tanti cittadini.