Il ponte che scavalca la Milano-Napoli diventa uno showVaro spettacolare a Cerro al Lambro

La Tangenziale Est Esterna e la A1 sono finalmente connesse. All'alba di ieri è stato varato con successo il primo ponte che scavalca le sei corsie della Milano-Napoli a Cerro al Lambro. L'operazione ha reso necessaria la chiusura al traffico dell'autostrada nel tratto Melegnano-Lodi.
La posa dello scheletro metallico di un viadotto da 220 tonnellate complessive ha riservato fasi spettacolari tanto che l'intervento è sembrato una sorta di notte bianca delle infrastrutture. I lavori hanno richiamato l'attenzione di un inatteso pubblico, attirato dalla luce delle fotoelettriche che illuminavano a giorno l'area di cantiere. A centinaia si sono assiepati nei terreni per assistere in tutta sicurezza a un «appassionante» show della modernizzazione.
Il clou dell'intervento si è rivelato la millimetrica manovra eseguita da due gigantesche gru alte oltre 70 metri e in grado di sollevare 700 tonnellate. È poi iniziata l'attività dei saldatori. Il nuovo ponte sull'A1 va inquadrato nella prospettiva di sviluppo delle opere viarie (38 km di provinciali e comunali costruiti ex novo; 30 km di piste ciclabili) integrate. Il viadotto permetterà di bypassare la Milano-Napoli alla Provinciale 17, oggetto di riqualificazione.