Portale e tour mondiale contro la contraffazione

Promuovere le eccellenze italiane sui mercati esteri e tutelare i prodotti del made in Italy originali contro la contraffazione. È l'obiettivo dei due progetti presentati ieri alla presenza del governatore Roberto Maroni e dell'europarlamentare Lara Comi: Italian Luxury in the World (ILW) e Compriamo Made in Europe, il portale ideato dagli imprenditori Eleonora Piazzolla e Andrea Parise per valorizzare la qualità delle merci prodotte in Europa, aumentandone la competitività contro le contraffazioni. Un progetto che prevede la possibilità di ricevere e verificare informazioni sull'origine e la tracciabilità dei prodotti attraverso «etichetta consapevole» che permette di avere informazioni precise e sicure sulla qualità dei prodotti. «La piena tracciabilità - ha spiegato la Comi - è la giusta strada che dobbiamo seguire e difendere in Europa perché tutela il consumatore e premia la qualità». Con il progetto Italian Luxury in the World, ha spiegato il cofondatore di ILW Andrea Radic «nel 2014 partiranno una serie di eventi e road show in Italia e nelle maggiori capitali europee per portare le eccellenze produttive italiane sui mercati esteri». Nel 2015 prima di Expo «ci presenteremo al mondo con un aereo show room per portare le nostre aziende sui principali mercati mondiali» in un tour che toccherà dodici Paesi: Brasile, Cina, Corea, Emirati Arabi, Dubai e Abu Dhabi, Qatar, Oman,Hong Kong, Giappone, India, Russia, Stati Uniti. Tutti luoghi dove è forte la domanda di qualità e le aziende italiane possono aumentare o posizionare la propria presenza. «Tutte iniziative in sintonia con quelle che la Regione sta progettando in vista dell'Expo - ha spiegato Maroni - come quella di inserire la lotta alla contraffazione alimentare nel documento strategico dell'esposizione e il World Tour Expo che convincerà gli stranieri a visitare Milano nel corso dell'esposizione universale».