Al Portello batte il cuore Alfa

Auto storiche del Biscione tornano dove nel 1910 c'era il primo stabilimento

Dall'Alfa alla vittoria. Storie di velocità e storia di u mito che ha scritto pagine indimenticabili nello sport motoristico del nostro Paese. E domani dalle ore 10 alle 19, Parco Vittoria Residenze in via Trajano 33, si potranno rivivere in una mostra a ingresso gratuito con le auto storiche della casa del Biscione grazie alla collaborazione della Scuderia del Portello. Nel 1910 al Portello sorgeva il primo stabilimento dedicato al montaggio di automobili del marchio Alfa Romeo. All'inizio degli anni Ottanta, dopo una lunga e gloriosa storia, venne dismesso e infine demolito, pur lasciando nella memoria dei milanesi la grandezza e l'orgoglio di vetture che hanno fatto la storia dell'automobilismo. Così, dopo cento anni dalla sua fondazione, Parco Vittoria ha dato vita ad un progetto volto a riqualificare l'intera area e ha deciso di festeggiare questo grande intervento urbanistico avvalendosi della collaborazione di un team d'eccezione: la Scuderia del Portello. Club ufficiale Alfa Romeo i cui soci sono proprietari di vetture preparate per le competizioni sportive, la Scuderia metterà a disposizione 16 modelli esclusivi che hanno fatto da portabandiera non solo in ambito automobilistico, ma anche e soprattutto nelle gare da competizione a livello planetario. Un'occasione unica sia per gli appassionati dei motori per poter guardare da vicino l'inconfondibile design e le rarità di alcuni modelli iconici, ma anche per chi non può ancora fare a meno di vedere nel Portello la sua antica identità. Un'area che ha saputo riqualificare e rendere omaggio al primo stabilimento Alfa Romeo non poteva non prevedere una vera e propria mostra en plein air capace di ridare vita ad un pezzo di storia meneghina proprio all'interno di una nuova e moderna Milano.