«Posso vedere quei Rolex?» Ed è furto record da Verga

Rimane sempre alto l'allarme furti in casa, che anche ieri hanno riempito il mattinale della questura, con razzie che hanno fruttato anche diverse decine di migliaia di euro. Ma il vero colpo grosso è stato portato a termine ieri mattina non in abitazione ma in una gioielleria di corso Vercelli, dove due abilissimi ladri hanno distratto i commessi e, senza commettere violenza, sono fuggiti con orologi di marca per oltre 100mial euro.
Il furto poco dopo le 11.30 quando un uomo distinto, forse un brasiliano è entrato da Verga chiedendo di visionare alcuni modelli di valore. I commessi hanno proposto 8 orologi: sette Rolex, tra cui tre Daytona in oro, e un modello di cui i dipendenti hanno scordato il marchio ma non il totale: 116mila euro. In quel momento è entrato il complice che ha fatto un po' di confusione. Pochi istanti sufficienti al «cliente» di arraffare gli orologi e scappare con il complice in sella a uno scooter.
Decine invece i colpi in casa, tra almeno quattro di ingente valore. Come quello portato a segno in via Sisto al Carrobbio ai danni di due coniugi di 71, lui, e 68 anni, lei. Usciti verso le 17 quando sono rientrati alle 20.30 hanno trovato la porta forzata e la cassaforte aperta con il flessibile. Spariti gioielli e orologi per una valore di oltre 50mila euro. Più o meno dello stesso valore, il furto subito l'altro giorno da Silvio a Marisa, 62 e 61 anni, rientrati nel loro appartamento di via Perticari, traversa di via Padova, dopo un breve periodo di ferie. Anche qui i banditi hanno forzato ingresso e cassaforte, ripulendola di 3mila euro, orologi, tra cui un Baume & Mercier, collane e anelli Damiani.
Deve ancora quantificare l'ammontare del danno, comunque ingente, una signora di 42 anni rientrata alle 13 in via Sabotino, in Porta Ludovica. Fatto saltare il nottolino della porta, i malviventi hanno trovato in un cassetto il portagioie contenete gioielli antichi, in oro e platino, con incastonate pietre preziose e perle. Infine una donna di 40 anni è stata chiamata dalla baby sitter per avvertire la spiacevole visita subita in nel pomeriggio in via Poliziano al Sempione. Anche in questa occasione non sono bastati la porta blindata, le serrature sofistica e una cassaforte per fermare i «soliti ignoti». Spariti soldi, gioielli, tre orologi, tra cui un Cartier.