Prada sorride e si allarga in Galleria

Il Comune di Milano veste Prada. E proprio nel giorno della spaccatura con Dolce & Gabbana, la casa di moda milanese annuncia i lavori in Galleria Vittorio Emanuele, dove già ha una boutique dal 1931, aperta dal capostipite Mario Prada. Al posto del vecchio McDonald's, Prada, che si è aggiudicata il bando comunale, aprirà non solo un negozio ma anche uno spazio da utilizzare per mostre ed eventi artistici, oltre che destinato, nel futuro, a ospitare un ristorante e la sede del gruppo. Il nuovo «Prada Galleria», spiega una nota dell'azienda, avrà una «dimensione articolata e nuovi spazi di vendita, la Fondazione Prada, aree per eventi e la sede del gruppo Prada, apportando rinnovata energia al centro storico di Milano e concorrendo a rivitalizzare uno dei luoghi più straordinari del panorama cittadino». Oggi partirà «la prima fase del progetto, che prevede il restauro di un intero corpo della Galleria che si affaccia sull'Ottagono, di fronte all'attuale negozio».