Pranzo alla Festa dell’Unità Albertini non rifiuta l’invito

Dopo le polemiche della Quercia sul patto per la Serravalle andrà a Monte Stella

Andrea Indini

«Ho parlato con il sindaco Albertini: non rifiuterà l’invito a pranzo alla Festa dell’Unità». A sostenerlo è proprio il suo vice, Riccardo De Corato. Nonostante le recenti vicende sulla Serravalle e la denuncia alla Corte dei Conti a carico del presidente della Provincia, Filippo Penati, i vertici dei Ds provinciali hanno infatti invitato Albertini, per il prossimo martedì, a intervenire alla Festa dell’Unità che prenderà il via proprio questa sera.
«Bisognerebbe sempre evitare scontri e tensioni fra istituzioni - spiega De Corato -. Penati si è detto amareggiato per l’accaduto, ma chi ha rotto un rapporto ben consolidato con il sindaco è stato proprio lui infrangendo il patto di sindacato su Serravalle». Così l’invito a pranzo potrebbe trasformarsi in una buona occasione proprio per parlare dei «due sgarbi istituzionali fatti da Penati al sindaco». Il secondo, la decisione di sistemare i rom sgomberati da Capo Rizzuto «in centro città, vicino alla Stazione Centrale, pagandogli pure l’affitto». Dure le reazioni dei Ds alle parole del vicesindaco. Sulla questione Serravalle «non c’è stato alcuno sgarbo: il vicesindaco - si legge in un comunicato della Provincia - dimostra di non sapere di cosa parla perché non è stato violato in nessun modo il patto di sindacato».
Si preannuncia così un avvio molto caldo. Si inaugurerà, questa sera (a partire dalle ore 18), la Festa nazionale dell’Unità che, per ventisei giorni, porterà sul palcoscenico milanese dibattiti politici, incontri culturali e oltre duecento concerti in un’area di oltre 150mila metri quadrati compresa tra l’Ippodromo e il Monte Stella. Per evitare ingorghi stradali, fino a lunedì 19 luglio, la zona che interesserà la manifestazione sarà chiusa al traffico (dalle 19 alle 24) per i non residenti. Da via Sant’Elia a via Elia, da via Diomede a via De Gasperi «rispettando le richieste avanzate dai residenti del quartiere QT8 - spiega il Comune - è stata rilevata l’urgenza di ridurre l’impatto sul territorio causato da una presenza massiccia di veicoli».
Questa sera all’inaugurazione della manifestazione interverranno, oltre al presidente della Provincia Filippo Penati, il segretario provinciale Franco Mirabelli e quello regionale Luciano Pizzetti, l’onorevole Barbara Pollastrini e la coordinatrice della manifestazione Nora Radice. In Sala Italia 2006, prenderà il via una serie di incontri che saranno luogo di dialogo tra partiti politici, mondo associativo e sindacale, rappresentanti di istituzioni internazionali e intellettuali. A partire dalle ore 21 si terrà, infatti, l’incontro 60 anni fa... un futuro di libertà, a cui interverranno Giovanni Berlinguer, Ettore Scola e Andrea Rivera. Domani, invece, sarà la volta di Giuliano Amato, Enrico Letta ed Enrico Morando che parteciperanno all’incontro Fabbricando Europa moderato da Maurizio Mannoni. Se per la rassegna Cinema in festa l’Anteo spazioCinema curerà la proiezione di Million dollar baby (ore 20), al Mazda Palace prenderà il via la lunga kermesse di oltre duecento concerti, spettacoli teatrali e cabaret.