Dal pranzo allo shopping, i segreti della città low cost

Bicchieri di vino a 70 centesmi, crepes a 3 euro, abiti e scarpe scontati. Ecco dove trovare le occasioni migliori per fare acquisti spendendo poco

Milano ci è cara, perché non è cara. «500 idee per risparmiare e godersi la vita» è il sottotilo del volume «Milano non è cara» di Ginevra Menani De Veszelka, Mondadori, una guidetta rabdomantica per scovare angolini risparmiosi. Partiamo dal cibo. Per mangiare cinese fuori dal comune e con 15 euro c'è il Mong Kong in via Padova che propone melanzane ripiene di carne o puntine di maiale fritte.

Al circolo Arci Martiri di Turro «l'ombra di vino costa 70 centesimi» e per restare in tema alla Bottega del Vinaiolo in via Washington si può comperare nettare di Bacco sfuso a 2,60 euro al litro, prenotando damigiane anche di 54 litri di Nebbiolo, Barbera, Traminer, che vengono consegnate a domicilio. Alla Trattoria Toscana in via Raffaello Sanzio si assaggia di tutto fuorché toscano, dai risotti alla zuppa di cozze, spendendo tra gli 8 e i 13 euro.

Amate le crepes? Le migliori sono alla creperie D'Auriane, nome della proprietaria parigina che le prepara con cura e con una spesa tra i 3 e i 12 euro. Evvia Manila al furgoncino filippino Rolling Take Away! Dipinto di fucsia, ci puoi pasteggiare con spiedini di pollo e verdure più riso con i gamberi. Dove trovare la pizza croccante e un pollo al fuoco perfetto per 8 euro? Da Ciripizza nel cuore di China Town. Se volete fare la spesa giusta il piccolo spaccio l'Elicrisio è «una dispensa di casa» dove trovare cereali, legumi, pasta, riso, olio, miele «ma soprattutto passate e conserve fatte in casa».

Shopping. Mosè Bianchi 13 in Fiera è 200 metri dell'usato dove abbigliamento e accessori firmati sono veramente low cost, partendo anche da dieci euro. In quartiere Sempione c'è un paradiso per le mamme. Al «Salvagente Bimbi» di via Arona si trovano capi per i figli al 40% in meno rispetto al prezzo del negozio. La moda delle espadrillas imperversa: per le signore che amano sentirsi «people from Ibiza» in piazza Sant'Eustorgio al negozio Gallon se ne trovano di tutti i tipi per 6 euro il paio.

Buttate un occhio al numero 57 di via Torino, primo piano: Foto Veneta Ottica. Il luogo è charmant e le montature sono originali degli anni Dieci o Cinquanta, senza essere usate. Prezzo? Quaranta, cinquanta euro per un occhiale alla Onassis o alla John Lennon. Volete viaggiare? Godetevi la fioritura della magnolia stellata dietro l'abside del Duomo oppure le Ginko Biloba secolari dei giardini segreti in Brera. Milano ci è cara per queste rarità e se Pisapia ci mettesse anche qualche panchina l'ombra degli alberi sarebbe ancora più godibile.