Per il "presidio antifascista" di Pavia 50 denunciati (anche il presidente Anpi)

Anche il presidente di Anpi Pavia è indagato per il presidio antifascista del 5 novembre, convocato dalla rete antifascista cittadina contro il corteo che era stato autorizzato per commemorare Emanuele Zilli, un esponente della destra pavese. Claudio Spairani, presidente del circolo Anpi, ha saputo su sua richiesta di essere nell'elenco dei circa cinquanta denunciati dalla questura. Lo scrive la «Provincia Pavese». Spairani condivide dunque con gli altri indagati (sarebbero cinquanta) gli otto capi di accusa (in teoria sarebbero 35 anni di carcere) formulati dalla questura e ora al vaglio del magistrato.

Commenti

Giorgio5819

Ven, 27/01/2017 - 17:49

Pagliacci, solo pagliacci, associazione nazionale pagliacci italioti.