Preso «Lupo solitario», il ladro seriale che rubava vestiti Tradito dalle impronte digitali

Indubbiamente aveva un alto concetto di se visto che si era melodrammaticamente auto definito «Il lupo solitario della notte» al secolo Giuseppe Fracchiolla, barese, 58 anni. L'altra notte dopo un furto è stato beccato dalla polizia a cui con la consueta enfasi ha detto «È finita». «Lupo solitario» ha una lunga sfilza di precedenti, solo furti però, da eseguire in rigorosa solitudine, senza violenza. Privilegia il ramo «indumenti», usando svaligiare negozi di questo settore merceologico. L'ultimo colpo, al «Golden Point» di piazza Liberty, gli è stato fatale perché ha lasciato una ditata fin troppo facile da leggere per gli specialisti di impronte digitali. Gli agenti del commissariato Centro l'hanno individuato e poi pedinato fino a via Borgona dove voleva tentare un colpo alla «Brian & Barry», poi sfumato perché c'era troppa gente in giro. Ha allora ripiegato su un cantiere tra via Lazzaroni e via Filzi. Quando è uscito con 10mila euro di materiale ha trovato gli agenti a cui ha allungato i polsi sospirando dolente: «Alla fine l'avete preso il solitario della notte».