Il primo cittadino lavapiatti a domicilio

A Ceriano Laghetto (Monza) il sindaco della Lega Dante Cattaneo si propone a cena dai concittadini per raccogliere critiche e proposte. In cambio, è pronto ad aiutare nelle faccende domestiche

Non è da tutti la possibilità di cenare con il proprio sindaco, cogliendo così l'occasione per spiattellargli in faccia, tra la pasta al sugo e l'arrosto al forno, tutto quello che non avete mai osato dire. Le strade piene di buche, la raccolta rifiuti che non funziona, la sicurezza della stazione ferroviaria.
A prendersi questa soddisfazione sono i cittadini di Ceriano Laghetto (Monza) che possono invitare a casa propria il primo cittadino, il leghista Dante Cattaneo e segnalargli problemi ed eventuali soluzioni. È stato lo stesso sindaco a lanciare l'iniziativa e pare che da Ferragosto fino al 15 di settembre, quando finiranno i giri degli inviti, non abbia più una sera libera. E poi alla fine, dopo il caffè, il momento più bello: Cattaneo si è offerto, per ringraziare dell'invito, di lavare i piatti.
Perché l'obiettivo non è quello di scroccare una cena ai concittadini, ma confrontarsi sui problemi in maniera semplice e diretta. Sapendo bene che in vino veritas.