Il primo incontro con l'assessore? Sarà in una stalla

Illustrerà il suo programma in una stalla. Questa la bizzarra scelta dell'assessore lombardo all'Agricoltura Gianni Fava per dare inizio al suo dicastero. «Credo che un assessore all'Agricoltura debba essere il più vicino possibile al mondo di cui deve tutelare gli interessi» sostiene lui. E così non ci saranno né microfoni né sale stampa. A fare da sfondo alle interviste ci saranno staccionate e balle di fieno. L'appuntamento è per domani all'azienda agricola Santa Maria di Pietro e Luigi Rota, a Villanova del Sillaro in provincia di Lodi. La Santa Maria è un'azienda a gestione familiare, attiva dal 1965, con 400 capi di razza frisona e 1.800 suini all'ingrasso. Fava parlerà di come intende rilanciare il settore con incentivi e iniziative.