Primo traguardo di Parisi la Stramilano in 1 ora e 55

Il candidato al via con i big della coalizione Dramma all'arrivo: muore amatore di 29 anni

«Missione compiuta!». Stefano Parisi esulta su Facebook. «Io corro per Milano» è il suo slogan, e lo ha rafforzato. Il candidato sindaco del centrodestra si era allenato per la Stramilano e ieri ha tagliato il traguardo all'Arena Civica in un'ora 55 minuti e 37 secondi, non male. Si è presentato già alle 9 del mattino in piazza Duomo per una foto-ricordo con la squadra (quasi) al completo dei capilista della coalizione che hanno preso parte alla gara da 5 o 10 chilometri - al via Mariastella Gelmini (Fi), Matteo Salvini (Lega) e Maurizio Lupi (Ncd), mancava solo l'ex sindaco Gabriele Albertini che guiderà la civica - ma è partito due ore dopo per affrontare la più impegnativa mezza maratona da 21 chilometri. Col pettorale «4726», alla 5 chilometri c'era anche la moglie Anita Friedman. «Oggi è una bellissima giornata di sport e di partecipazione di tutte le famiglie di Milano» ha commentato Parisi. É stata una Stramilano da record, con 63mila iscritti. A fine gara purtroppo la notizia della morte di un partecipante, Fabio Cappello di 29 anni. Sport e politica. Nel suo programma elettorale prevede già «nuovi impianti, anche nell'area Expo e nelle aree degli ex scali ferroviari» e «bissgna riattivare tutti i centri del Comune, attrezzare i parchi per chi fa running, incentivare lo sport nelle scuole». La Gelmini ha completato la 5 chilometri, più pigro Salvini che scrive su Facebook «chi si ferma è perduto» ma ammette in partenza: «Prometto di fare un chilometro e arrivare a Porta Venezia». E lì si sfila, seguito da capogruppo e consigliere di Fi Pietro Tatarella e Alan Rizzi. La squadra azzurra è affollara: al via in piazza Duomo anche Giulio Gallera, Andrea Mascaretti, Licia Ronzulli, Filippo Jarach. C'è il leghista Stefano Bolognini. Alla partenza della Stramilano l'assessore allo Sport del Comune Chiara Bisconti e della Regione Antonio Rossi. Chiude la mezza maratona in un'ora e 58 la consigliera Pd Elena Buscemi.Stretta di mano in piazza Duomo tra Parisi e gli sfidanti Corrado Passera, in campo con una lista civica (l'ex ministro ha fatto la «Stramilanina» con la figlia) e Nicolò Mardegan di NoixMilano. Manca all'appello Beppe Sala. Il candidato Pd durante le primarie aveva corso con Linus e Martina Colombari al parco Sempione, molti speravano che arrivasse per una prima «sfida» sul campo, ma mr Expo ha preferito partecipare con l'assessore Carmela Rozza alla festa per la fine dei lavori del sottopasso di via Spoleto. E su Instagram ha pubblicato poi una foto davanti a pizza e Coca Cola («prima pizza all'aperto dell'anno. Caldo ma non troppo»). Come dire, sportivo ma non troppo. Anche se giusto ieri durate un'intervista ha ricordato dopo la chiusura di Expo è partito per percorrere a piedi «cinque tappe del Cammino di Santiago, pari a 97 chilometri. Volevo staccare e rimanere assolutamente da solo, trovare il silenzio e la solitudine».ChiCa