IL PROCESSOIl 24 ottobre si deciderà su Gamberale

È stata fissata per il prossimo 24 ottobre l'udienza preliminare nei confronti dell'ad di F2i Vito Gamberale e di altre due persone imputate per concorso in turbativa d'asta in relazione alla vendita da parte del Comune di Milano nel dicembre 2011 del 29,75% della Sea, la società che gestisce gli aeroporti milanesi. Nei giorni scorsi, il procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo ha chiesto il processo per Gamberale, per Mauro Maia, partner del fondo F2i, e per Behari Vinod Sahai, procuratore speciae della Srei Infrastructure finance Ltd, la società esclusa dall'asta perché aveva presentato la sua proposta con dieci minuti di ritardo. Ritardo che consentì a F2i di aggiudicarsi la gara offrendo un euro in più rispetto alla base d'asta di 385 milioni di euro. L'inchiesta è al centro dello scontro tra il procuratore Edmondo Bruti Liberati e Robledo. Il procedimento, rimasto per qualche mese nella cassaforte di Bruti per una «deplorevole dimenticanza» è ora tra i casi che il Csm ha deciso di inviare al pg della Cassazione per una eventuale azione disciplinare