«Pronta una lista di sinistra con arancioni e pezzi Dem»

Paolo Limonta, coordinatore dei comitati «arancioni». Nel 2011 festeggiavate Pisapia, quella stagione è già finita? «C'è delusione ma in un mese e mezzo di campagna per Francesca Balzani abbiamo portato a casa un grande risultato, spiace aver perso per 5mila voti». Avete chiesto fino all'ultimo a Majorino di fare ticket con la vice, avreste vinto?«Avremmo arricchito la proposta e oggi saremmo di fronte a uno scenario diverso».E con questo scenario, gli arancioni voteranno Sala?«Abbiamo partecipato alle primarie e faremo in modo che Sala vinca alle Comunali, anche se chiederemo con forza di arricchire la proposta con quella e i due candidati. Peraltro non può non riconoscere che la somma dei loro voti è di gran lunga superiore ai suoi consensi, dovrà fare sintesi per forza. E nessuno del Pd pensi che a Milano possa svilupparsi una forma di governo neanche lontanamente immaginabile al partito della Nazione». Ci sarà una lista di chi ha sostenuto la Balzani?«Non rimarremo spettatori nè aderiremo alla lista Sala, presenteremo una lista civica di sinistra molto aperta, credo entreranno indipendenti di Pd e Sel».ChiCa